Costolette di vitello in fricassea

La Fricassea è un termine generico utilizzato per descrivere una varietà di piatti stufati. In genere è fatto con pollame, ma sono possibili preparazioni con altre carni bianche. La carne è tagliata a pezzetti e stufata in pentola fino a formare una salsa, poi addensata con burro o panna. Spesso include verdure o altri ingredienti. La fricassea greca è fatta di maiale, e di solito contiene lattuga o erbe selvatiche. La salsa in questo caso viene addensata con dell’uovo sbattuto appena prima di servirla.

Ingredienti per 4 persone:

– 4 Costolette Di Vitello
– 2 Uova
– 10 Cl Vino Bianco Secco
– 40 G Burro
– 2 Cucchiai Olio D’oliva
– 1 Cucchiaio Prezzemolo Tritato
– Sale
– Pepe

Procedimento:

In un tegame scaldate il burro con l’olio, adagiatevi le costolette e fatele colorire da entrambe le parti. Spruzzatele con il vino bianco, lasciate evaporare, salate, pepate e cuocete per dieci minuti. In una fondina sbattete i tuorli con il succo del limone passato al colino e insaporite con il prezzemolo e un pizzico di sale. Quando manca un minuto alla cottura delle costolette versate nel tegame il composto d’uovo, mescolate velocemente e togliete dal fuoco: l’uovo deve rapprendersi, ma restare cremoso. Servite subito.