|⇨ Cosciotti al brandy

Brandy ([ˈbrɛndi]) è il nome generico dell’acquavite ricavata dalla distillazione del vino, dopo un periodo di invecchiamento in botte; questa denominazione è universalmente impiegata. In alcune zone l’acquavite di vino riceve una denominazione d’origine legata al territorio di produzione (Armagnac, Cognac). Il brandy si può produrre in qualunque Paese dove viene coltivata l’uva.


L’etimologia della parola viene fatta derivare dall’abbreviazione dell’inglese brandywine, a sua volta tradotto dall’olandese brandewijn, cioè vino bruciato (distillato). Gli Olandesi nel XVII secolo erano i più attivi mercanti di vini e di spiriti, e si rifornivano lungo le coste atlantiche, dalla Francia al Portogallo, per esportarli in Inghilterra e in tutto il Nord Europa.

Le prime testimonianze letterarie del termine risalgono al 1622: nella commedia inglese Beggar’s Bush attribuita a John Fletcher si leggono le parole «Buy brand wine». Un’altra testimonianza si ritrova nelle Roxburghe Ballads del 1650: «it is more fine than brandewine». Pare quindi che all’epoca il termine fosse già di uso corrente per il distillato di vino. Ancora oggi nel Regno Unito brandy si usa per indicare il cognac.

Altre teorie sostengono invece la derivazione dall’antico tedesco brant (“tizzone”), voce analoga a braudr (“spada”); secondo il dizionario di Enrico Levi l’analogia tra le due parole è nel lampeggiare e vibrare propri della fiamma e della spada.

Ingredienti per 8 persone:

– 8 Giambonetti Di Tacchino
– Alcune Foglie Timo
– Alcune Foglie Rosmarino
– Brandy
– Olio D’oliva
– Pepe
– Sale
Procedimento:

Fiammeggiare, lavare ed asciugare i cosciotti di tacchino, quindi tagliare i tendini per evitare che durante la cottura la pelle si arricci. Porli in una larga terrina, distribuirvi sopra qualche foglia di timo e rosmarino tritato. Salare, pepare, coprirli con il brandy e lasciarli marinare per almeno 3 ore. Sgocciolarli e metterli in una pirofila unta. Cuocerli in forno caldo a 190 gradi per circa 40 minuti rigirandoli ogni tanto e bagnandoli con la marinata.