|⇨ Coniglio al rosmarino

Secondo recenti ricerche, l’uso regolare del rosmarino mantiene giovani e, grazie al significativo apporto di ferro, migliora la circolazione sanguigna, aiutando soprattutto chi si sente privo di forze e debilitato, magari a causa di cali di pressione. Grazie ai suoi potenti antiossidanti il rosmarino svolge un ruolo protettivo dei riguardi del fegato, organo che risente più di tutti gli effetti dello stress.


Secondo uno studio condotto dall’Università di Kioto, in Giappone, il rosmarino contiene una sostanza, l’acido carnosico, che ha la proprietà di combattere i radicali liberi del cervello; questo significa che il rosmarino aiuta a prevenire l’invecchiamento celebrale.

La rivista Investigative Ophthalmology & Visual Science ha recentemente pubblicato uno studio condotto dal Sanford-Burnham Medical Research Institute, secondo il quale il rosmarino avrebbe proprietà molto salutari nei confronti degli occhi, in particolar modo contro la degenerazione maculare.

Già nell’epoca romana il rosmarino veniva utilizzato per uso curativo al fine di lenire il mal di denti o slogature e torcicollo; oggi lo si usa per curare la colite o la nausea, come rimedio ai dolori reumatici, le fitte cardiache o i problemi di digestione.

Ingredienti per 4 persone:

– 1 Coniglio
– 4 Cucchiai Olio D’oliva
– 1 Bicchiere Vino Bianco
– Patate
– Rosmarino
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Steccare di rosmarino il coniglio e metterlo in una casseruola con 4 cucchiai d’olio. Farlo rosolare nel forno caldo, salare, pepare, bagnare con il vino e far cuocere per circa 1 ora e 30 minuti. Mezz’ora prima di toglierlo dal forno aggiungere le patate tagliate a dadi.