Conchiglioni allo sgombro e mandorle

Lo sgombro, conosciuto anche come maccarello o lacerto, vive in branchi ed è diffuso in tutto il Mediterraneo, nel Mare del Nord e nell’Atlantico settentrionale. Dal punto di vista nutrizionale  è un alimento a dir poco eccezionale. Come tutte le altre specie appartenenti alla famiglia del pesce azzurro, anche lo sgombro è particolarmente ricco di acidi grassi polinsaturi. Oltre a proteggere dalle malattie cardiovascolari, l’abbondante presenza di grassi “buoni” conferisce alle carni un sapore caratteristico, deciso e gustoso. Commercializzato fresco, surgelato o lavorato ed inscatolato è  particolarmente diffuso nei nostri mari ed ha un prezzo contenuto. Nella ricetta di oggi si sposa oltre che con i classici pomodorini, che colorano il piatto, alla dolcezza delle mandorle che ancora una volta esaltano egregiamente i sapori.

Ingredienti per  4 persone:

500 gr conchiglioni
250 gr filetti di sgombro in olio d’oliva
1 spicchio aglio
1 bicchiere di vino bianco
400 gr pomodorini
2 cucchiai zucchero
100 gr mandorle
Olio d’oliva
Sale
Peperoncino
Erba Cipollina

Procedimento:

Preparare i pomodorini dopo averli precedentemente lavati e tagliati a metà  metterli su una placca da forno (con la parte tagliata verso l’alto). Salarli, peparli, mettere un po’ di olio e cospargere con lo zucchero. Infornare a 140° per un paio d’ore e tenere da parte. Passare poi alla preparazione del sugo: in una padella mettere un po’ di olio con 1 spicchio d’aglio e mettere i filetti di sgombro spezzettati con l’aiuto di un cucchiaio di legno e sfumare con il vino bianco. Salare, unire il peperoncino e lasciare insaporire il tutto per una decina di minuti. Nel frattempo cuocere i conchiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente, versarli nella padella del sugo e finire di cuocerli aggiungendo un po’ di acqua di cottura della pasta che avremo tenuto da parte. All’ultimo minuto unire i pomodorini e finire di mantecare bene la pasta con un po’ di olio. Servire con qualche mandorla tritata e un po’ di erba cipollina fresca sopra.