Ciorbă taraneasca

La Ciorbă è un gruppo di minestre acide realizzate con carne, ortaggi vari o funghi, diffusa in Asia centrale e in alcune aree balcaniche storicamente di influenza Turco-Altaica. Non è difficile trovarlo in Tuchia, Romania e in Bulgaria. Ricetta tradizionale nota in tempi molto remoti e codificata ufficialmente con la ricetta attuale già nel III secolo d.C., la maggior parte dei Rumeni distinguono la “supă” (brodo) dalla “ciorbă” sulla base del fatto che la prima non prevede aggiunta di sostanze acide e, soprattutto, non contiene al suo interno alcun tipo di carne o verdura, essendo solamente un brodo, mentre la ciorbă può contenere una grande varietà di ingredienti acidi, come limoni, borş (crusca fermentata), panna acida (“smântână”) o zeamă de varză acră (succo di crauti).

Spesso si aggiunge del levistico. La “ciorba” richiede la presenza di pezzetti di verdura (mista di solito) e a volte anche di carne. È un mangiare povero, spesso preparato dai contadini delle campagne con quello che la terra offriva loro, ovvero verdura mista e in proporzioni variabili (molto di rado conteneva la carne, ingrediente ricco), essendo chiamata questa variante libera della “ciorba” ciorbă ţărănească (“minestrone contadino”).

Vi sono diversi tipi di ciorbă che si cucinano nelle varie zone della Romania. Ricordiamo qui:

  • ciorbă de burtă (ciorbă con trippa)
  • ciorbă de perişoare (ciorbă con polpette di carne)
  • ciorbă de legume (ciorbă di verdure)
  • ciorbă de ştevie (ciorbă con Rumex patientia)
  • ciorbă de viţel (ciorbă di vitello)
  • ciorbă de văcuţă (ciorbă con carne bovina)
  • ciorbă de pui (ciorbă di pollo)
  • ciorbă de conopidă (ciorbă di cavolfiore)
  • ciorbă de potroace (ciorbă con frattaglie e interiora di gallinacei)
  • ciorbă de dovleac (ciorbă di zucca)
  • ciorbă de peşte (ciorbă di pesce)
  • ciorbă de urzici (ciorbă di ortiche)

Quella che vi proponiamo quest’oggi è la ciorbă taraneasca, ovvero un zuppa contadina realizzata secondo l’antica tradizione rumena.

Ingredienti:

–  400 gr. di carne di maiale
– sedano
– carota
– prezzemolo
– 1 cipolla
– 2 peperoni rossi
–  3 pomodori
– 2 patate
– 30 gr. di piselli
– 10 baccelli di fagioli
– bors (o succo di limone)
– sale

Procedimento:

Prendete la carne di maiale, lavatela e mettetela a bollire con 2 l. d’acqua, per circa un’ora a fuoco medio. Tritate le verdure e la cipolla e mettetele a rosolare in una padella per 2 – 3 minuti con 2 cucchiai d’olio. Una volta finito aggiungetele alla zuppa insieme ai baccelli di fagioli. Dopo circa 30 minuti aggiungete i piselli. Quando la carne e le verdure sono ben cotte, aggiungete le patate tagliate a cubetti e i peperoni con i pomodori tagliati a fettine. Continuate a bollirla per un altro quarto d’ora, dopo di che aggiungete il succo di limone in alternativa al tradizionale composto chiamato “bors” estratto dalla crusca. Se la zuppa è diventata troppo densa potete aggiungere anche un po’ d’acqua, aggiungete poco sale e lasciatela bollire altri 5 minuti. Una volta tolta dai fornelli, aggiungete il prezzemolo.