|⇨ Cicale di Mare Farcite

Cicale di Mare

La cicala di mare o magnosella (Scyllarus arctus Linnaeus, 1758) è un crostaceo decapodo della famiglia dei Scyllaridae. Da 10 ai 15-16 centimetri di lunghezza, non adatta al nuoto.


Corpo appiattito, con antenne piatte a paletta, leggermente violacee sui bordi e frastagliate. Carapace bruno, scaglie e spine gialle. Comune nel Mar Mediterraneo, nel Mare di Marmara, sulle coste del Marocco, Azzorre, Isole Canarie, segnalata anche sulle rive portoghesi. Dai 5 ai 50 metri di profondità. È una specie rara, protetta in Italia poiché sensibile alla pesca ed all’inquinamento.

Molto simile alla Scyllarides latus (magnosa), con cui viene confusa, anche se le dimensioni della S. latus sono decisamente più considerevoli. Altro segno di differenziazione è il margine delle antenne, frastagliato nella S. arctus e liscio nella magnosa. Allo stesso genere appartiene il palibaco (Palibacus praecursor), oggi estinto.

Ingredienti per 4 persone:

– 800 gr Cicale di Mare (canocchie)
– 100 gr Mollica di Pane Raffermo
– 1 Ciuffo Prezzemolo
– 60 gr Filetti d’acciughe
– Olio d’oliva
– Sale
– Pepe

Procedimento:

La stagione ideale per consumare le cicale è la primavera, quando i crostacei sono ricchi di corallo. Lavate le cicale sotto l’acqua corrente e lasciatele sgocciolare su un canovaccio pulito; quindi incidetele lungo il dorso e allargate un po’ l’apertura. Fate rinvenire la mollica di pane in poca acqua tiepida; strizzatela e mettetela in una terrinetta. Tritate molto finemente il prezzemolo e i filetti d’acciughe e mescolate entrambi con la mollica di pane, unendo tanto olio quando ne basta per ottenere un composto piuttosto consistente. Distribuite il ripieno nelle cicale, inserendolo nelle aperture praticate, poi richiudete i gusci con la pressione delle mani. Fate scaldare bene un paio di griglie. Adagiate le cicale farcite sulle griglie roventi e cuocetele per 15 minuti a calore moderato, rivoltandole di tanto in tanto e regolandole di sale e di pepe. A cottura ultimata, disponete le cicale sul piatto da portata e servite caldissime.