Cefalo saporito al forno

Mugil cephalus, conosciuto comunemente come Cefalo o Mùggine, è un pesce appartenente alla famiglia Mugilidae. È una delle specie più insidiate dai pescatori sportivi a causa delle carni buone, della sua astuzia e dell’aspro combattimento che ingaggia una volta allamato. In genere vengono usate esche come vermi, sardine spezzettate o impasti di pane, formaggio, pasta d’acciughe, ecc. in varie proporzioni. La pesca professionale lo insidia sia con reti da posta che con nasse ed altre trappole. È uno dei pesci che più di frequente vengono pescati ed allevati nelle lagune costiere e nelle valli di pesca.

Ingredienti per 4 persone:

–  due mazzetti di basilico, due spicchi d’aglio,
–  sei filetti di acciughe,
–  50 g di pangrattato,
–  50 g di parmigiano,
–  sale,
–  pepe,
–  un bicchiere d olio,
–  un cefalo da circa 1 Kg,
–  il succo di un limone,
–  un quarto di vino bianco.

Procedimento:

Tritate finemente il basilico, gli spicchi di aglio ed i filetti di acciughe. Mettete il trito in una ciotola e unitevi il pangrattato, il parmigiano grattugiato, una presa di sale e un pizzico di pepe; amalgamate bene gli ingredienti, rimestando con un cucchiaio di legno, e diluiteli con l’olio necessario ad ottenere un miscuglio leggermente cremoso. Pulite il cefalo, farcitelo con il composto preparato e legatelo come spiegato nella stessa lezione. Ungete di olio una pirofila, mettetevi il cefalo e irroratelo con il restante olio e con il succo di limone. Spolverizzatelo di sale e di pepe, innaffiatelo con il vino bianco e cuocetelo in forno caldo a 200°, per 30 minuti. A cottura ultimata, togliete la legatura e portate il cefalo in tavola, direttamente nella pirofila.