Busiate al ragù di tonno

Busiate al ragù di tonnoI busiati, sono un particolare tipo di maccheroni fatti in casa, attorcigliati con un ramo di buso che è il fusto dell’ampelodesmo, da cui appunto deriva il nome. Tradizionalmente veniva consumata condita con salsa di pomodoro fresco locale, il cosiddetto pizzutello, accompagnata da melanzane o zucchine fritte, o anche pesce fritto (ritondo, menola, cicerello), elementi tipici della cucina trapanese che ha dato i natali a questo tipo di pasta.

Ingredienti per 4 persone:

400 g di busiate fresche o trenette,
1 Kg di tonno in unico trancio,
1 spicchio d’aglio e mezza cipolla per il soffritto,
1 litro di passata di pomodoro fresco,
olio extravergine di oliva,
menta,
sale,
pepe e peperoncino q.b.

Per condire, a piacere:

pangrattato leggermente tostato in padella.

Procedimento:

Marinare il trancio intero di tonno per quattro ore in vino bianco secco, due spicchi di aglio schiacciato, un rametto di rosmarino fresco e qualche chiodo di garofano. Soffriggerlo quindi in olio extravergine di oliva rigirandolo delicatamente evitando di bucare la crosta che si forma via via con la doratura. Riporlo quindi in un tegame e ricoprirlo di passata di pomodoro, salare, pepare, aggiungere a piacere un po’ di peperoncino e, una volta raggiunto il bollore, lasciare cucinare a fiamma molto bassa almeno per un’ora, aggiungendo, se la salsa dovesse restringersi troppo, piccole quantità d’acqua. A fine cottura aggiungere a piacere qualche fogliolina di menta. Lessare la pasta e a cottura ultimata condirla con il sugo.