Budini di mandorle

Il budino è composto da una parte liquida, generalmente costituita da latte, da zucchero e da vari ingredienti o aromi che gli danno il gusto desiderato: frutta, cioccolato, nocciole, caramello, liquori, vaniglia ed altri ancora. A questi si uniscono spesso degli ingredienti che servono a legare il composto, cioè a renderlo più corposo e solido.

I leganti sono frequentemente farina di grano, fecola di patate, semolino, riso, uova, gelatina animale (nota come colla di pesce). Per prepararlo si seguono tecniche diverse a seconda del tipo di budino che si ha intenzione di realizzare. Quest’oggi vedremo come realizzare il budino alle mandorle.

Ingredienti per 4 persone:

– latte magro 1/2 l,
– colla di pesce 3 fogli (12 g),
– 4 gocce di essenza di mandorle,
– 2 cucchiai di zucchero semolato,
– frutta mista di stagione 400 g,
– succo di arancia un dl,
– poco olio di semi.

Procedimento:

Mettete a bagno i fogli di colla di pesce in acqua fredda per una decina di minuti. Scaldate il latte senza farlo bollire, toglietelo dal fuoco e aggiungetevi subito la gelatina ben strizzata, l’essenza di mandorle e un cucchiaio di zucchero. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando si sarà sciolta tutta la gelatina. Ungete con pochissimo olio di semi piccoli stampini da budino e versatevi il latte alle mandorle. Mettete in frigorifero per due ore. Lavate e tagliate a pezzi la frutta fresca, mettetela a macerare in una ciotola con lo zucchero rimasto e il succo d’arancia. Rovesciate le formine di gelatina nei piattini individuali, dopo averle immerse per un attimo in una bacinella con acqua calda. Disponetevi attorno la frutta con il proprio succo e servite il tutto molto freddo.