Balò di ricotta alla Messinese

Balò di ricotta alla MessineseIl Balò di ricotta è un dolce tipico dell’area dello stretto di Messina. Lo si trova facilmente sia a Messina che a Reggio, ma pur avendo lo stesso nome, la stessa forma ed ingredienti simili, differiscono sostanzialmente tra loro ecco perché abbiamo deciso di pubblicare oggi la ricetta del Balò secondo la tradizione Messinese per poi pubblicare quella del Balò secondo la tradizione Reggina, lasciando che sia poi il vostro palato a scegliere quella che preferite.

Ingredienti per 4 persone:

Per l’impasto:

1 kg di farina 00,
20 g di zucchero,
200 g di burro a temperatura ambiente,
5 uova intere,
4 dl di acqua,
60 g di lievito di birra,
due dita di latte,
25 g di sale.

Per il ripieno:

500 g di ricotta di pecora freschissima,
300 g di zucchero,
½ bustina di vaniglia,
un pizzico di cannella.

Per spolverizzare:

zucchero semolato e vanillina (facoltativa).

Procedimento:

Versare la farina sulla spianatoia e mettere nella fontana il burro, lo zucchero, il sale e il lievito ammorbidito in due dita di latte tiepido. Mescolare e poi aggiungere le uova e l’acqua. Impastare con cura. Se l’impasto attacca alle mani, aggiungere un po’ di farina. Lavorare la pasta, sbattendola per asciugarla. Continuare a sbattere, finché la pasta si asciuga. L’impasto deve essere morbido, ma non attaccare alle mani. Infarinare la palla di pasta e coprire con un tovagliolo. Lasciare lievitare per un’ora. Dopo un’ora l’impasto si è gonfiato ed è pronto per la preparazione dei Balò.Passare a setaccio la ricotta e lavorarla accuratamente con lo zucchero, la cannella e la vaniglia. Se l’impasto dovesse risultare eccessivamente duro, aggiungere un po’ di latte. Preparazione dei Balò.

Spianare la pasta sul piano di lavoro. Stenderla con il matterello in una sfoglia dello spessore di circa ½ cm, infarinando, all’occorrenza, la spianatoia. Tagliarla in strisce rettangolari, come se si trattasse di lasagne. Distribuirvi sopra una parte del ripieno a mucchietti, facendo un’unica fila. Tenere i mucchietti un po’distanziati l’uno dall’altro. Avere, anche, l’accortezza di posizionarli leggermente distanti dal bordo della sfoglia. Ripiegare la pasta sul ripieno e premerla accuratamente attorno ad ogni mucchietto di farcia. Ritagliare, quindi, i dolci a mezzaluna, pressando bene le estremità per sigillarne i bordi.Posare i Balò su una tovaglia infarinata e coprirli con un panno di lana per 30 minuti, sempre al riparo delle correnti d’aria. Essi aumenteranno di volume.

Scaldare l’olio in una padella dai bordi alti. Per saggiare la temperatura, tuffare un pezzetto di pasta: deve sfrigolare subito, ma non scurire troppo in fretta. Friggere i Balò, pochi alla volta, in olio abbondante e deporli su carta assorbente. Lasciarli raffreddare e passarli nello zucchero semolato (a cui è facoltativo aggiungere una bustina di vanillina). Servire freddi.