Ajvar

L’Ajvar (in cirillico Аjвар o Айвар) è una salsa molto diffusa nei balcani composta principalmente da peperoni, peperoncini, melanzane e aglio. A seconda della quantità di capsaicina presente può essere di varietà dolce, piccante o molto piccante. L’ajvar può essere spalmato sul pane e usato come condimento per carne, cevapcici e insalata. La parola ajvar deriva dal termine turco havyar che significa uova di pesce salate, e condivide tale origine con la parola caviale. La preparazione dell’ajvar è abbastanza complicata e richiede una certa quantità di lavoro manuale soprattutto per spellare i peperoni cotti. Il cultivar principalmente usato è un peperone chiamato roga, cioè cornuto, che è largo, rosso, a forma di corno, possiede una buccia relativamente facile da togliere e matura alla fine di settembre. Tradizionalmente viene preparata a metà autunno quando i peperoni sono più abbondanti, spesso la famiglia e i vicini si riuniscono per la preparazione. Cucinati su un piatto sopra la stufa o nel forno, i peperoni e le melanzane vengono fatti raffreddare in modo da facilitare l’operazione di rimozione delle bucce e dei semi. Successivamente vengono portati al mulino oppure sono fatti a pezzi (e in questo caso la salsa viene anche chiamata pinđur). La poltiglia viene stufata in una grossa pentola per diverse ore con l’aggiunta di olio di semi di girasole e aglio. Infine vengono aggiunti sale e a volte anche aceto e vengono confezionati e sigillati in recipienti di vetro. Oggi scopriremo come realizzare in casa questa particolare salsa che può accompagnare moltissimi contorni od essere essa stessa un contorno.

Ingredienti per 4 persone:

– 600 G Pomodori
– 500 G Peperoni Verdi Carnosi
– 1 Cipolla
– 3 Spicchi Aglio
– 3 Cucchiaini Succo Di Limone
– Olio D’oliva
– Sale
– Pepe Nero Macinato

Procedimento:

Lavate i pomodori e cuoceteli in forno, quando diventano morbidi copriteli con acqua fredda e spelateli. Lavate i peperoni e grigliateli quindi privateli della pelle passandoli sotto l’acqua fredda, quindi privateli dei semi. Tritate insieme i pomodori e i peperoni . Sbucciate la cipolla e tagliatela a rondelle, quindi friggetela in olio bollente, aggiungete l’aglio tritato e quindi fate cuocere facendo evaporare l’acqua. Mescolate in continuazione aggiungendo olio di semi, succo di limone, pepe nero macinato. Potete servire tiepido o freddo, si conserva per alcuni giorni in frigo. Si mangia spalmato su pane o come contorno per verdure e carni.