|⇨ Pasta al tonno e olive nere

Le olive sono uno dei cibi più ampiamente consumati in tutto il mondo. Sono frutti di Olea europaea (un incredibile albero che vive di solito per centinaia di anni). Erroneamente si pensa che l’olivo, non sia una pianta da frutto, ma viene visto come un vegetale. Le olive in cucina vanno d’accordo con numerosi piatti sopratutto le buone insalate miste.


Che esse siano nere o verdi recenti studi ne hanno confermato la loro potenzialità per la nostra salute. I maggiori benefici sono soprattutto in termini di antiossidanti e benefici anti-infiammatori.

Per esempio l’Idrossitirosolo, è un fitonutriente trovato nell’oliva capace di giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione del cancro. Sono in grado di aumentare il deposito di calcio nelle ossa. Il consumo di una dieta mediterranea è stata a lungo associata a un ridotto rischio di osteoporosi, e le olive si trovano spesso al centro della ricerca.

Nelle pratiche di medicina tradizionale (Erboristeria) a base di erbe, preparati dalle olive e foglie di ulivo sono stati spesso utilizzati per il trattamento di problemi infiammatori. Gli Estratti di ulivo sembrano funzionare come antistaminici a livello cellulare bloccando, speciali recettori dell’istamina.

Studi recenti hanno inoltre dimostrato che i grassi monoinsaturi trovati nelle olive (ed olio di oliva) possono aiutare a diminuire la pressione sanguigna. L’acido oleico una volta assorbito nel corpo e trasportato alle nostre cellule-può modificare alcune membrane cellulari. Questi cambiamenti a livello di membrana cellulare danno come risultato una diminuzione della pressione arteriosa. (Ho cercato di spiegarlo in modo abbastanza facile).

In termini di contenuto di fitonutrienti, le olive sono a dir poco stupefacenti. Al mondo pochi cibi molto grassi come le olive offrono una vasta gamma di antiossidanti e nutrienti anti-infiammatori.

Le olive offrono benefici per il sistema cardiovascolare, sistema respiratorio, sistema nervoso, sistema muscolo-scheletrico, sistema immunitario, sistema infiammatorio e sistema digestivo. La loro forza deriva dagli antiossidanti e dai nutrienti anti-infiammatori.

Lo stress ossidativo è una condizione critica per il nostro organismo in cui le nostre cellule, non sono sufficientemente protette da eventuali danni derivati dall’ossigeno. Le olive sono una buona fonte di vitamina E antiossidante, e contengono anche piccole quantità di minerali antiossidanti come il selenio e lo zinco. Tuttavia, quello che rende uniche le olive sono il loro alto contenuto di fitonutrienti.

Adesso che abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare alcune delle innumerevoli proprietà benefiche delle olive, vediamo come utilizzarle per realizzare un ghiottissimo primo piatto.

Ingredienti per 4 persone:

– 10 Olive Nere
– Olio D’oliva
– 1 Spicchio Aglio
– 80 G Tonno Al Naturale
– 280 G Polpa Di Pomodoro
– Pasta Tipo Qualsiasi

Procedimento:

Prendere una decina di olive nere, tagliarle a pezzettini, metterle a soffriggere in un po’ d’olio (rigorosamente) d’oliva assieme ad uno spicchio d’aglio (tagliato in quattro pezzi). Quando quest’ultimo inizia a dorarsi, aggiungere una scatoletta da 80 g di tonno al naturale e un barattolo di polpa di pomodoro sgocciolata (280 g circa). Terminare la cottura e mettere sulla pasta.