|⇨ Zuppa di Fagioli Neri

Zuppa di Fagioli Neri

La Zuppa di Fagioli Neri è il caratteristico primo piatto che abbiamo scelto per proseguire il nostro consueto appuntamento settimanale con la nostra rubrica la cucina dal mondo, volta a scoprire i piatti migliori delle varie culture gastronomiche.


La Zuppa di Fagioli Neri è uno squisito primo piatto appartenente alla cultura e tradizione gastronomica cubana. Gli ingredienti di questo particolare primo piatto, sono tutti di uso comune anche nelle nostre cucine e questo fa sì che questo caratteristico secondo piatto francese possa essere realizzato senza troppi problemi anche alle nostre latitudini. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter preparare alla perfezione la nostra Zuppa di Fagioli Neri.

Ingredienti per 4 persone:

– 450 gr fagioli neri secchi
– 8 cl olio d’oliva
– 4 spicchi aglio finemente tritato
– 2 cipolle sbucciate e tritate
– 1 peperone rosso lavato, pulito e tagliato in pezzi di 2 x 2 cm
– sale
– pepe
– 1 cucchiaino origano secco
– 1/2 cucchiaino cumino macinato
– 2 foglie alloro
– 20 cl vino bianco secco
– 2 cucchiai aceto di vino rosso
per guarnire:
– 1 pizzico cipolla tritata

Procedimento:

Questa zuppa di fagioli neri è un classico della cucina cubana, ma viene abitualmente consumata in tutta l’america centrale, dove l’impiego di fagioli è abbastanza diffuso. Per quanto concerne la preparazione, l’ideale sarebbe impiegare proprio i fagioli neri, che hanno una forma simile a quella dei cannellini ma presentano una pelle più consistente ed un gusto più marcato. E’ generalmente possibile reperirli nei supermercati più forniti. In mancanza di fagioli neri, vanno bene anche i borlotti, anche se il gusto ‘originale’ della zuppa si va un po’ a perdere. La ricetta originale prevede l’impiego di fagioli neri secchi (da lasciare a bagno la notte prima della cottura); essendo molto difficile trovarli secchi, si possono impiegare quelli in scatola, avendo però cura di ridurre i tempi di cottura: essendo infatti già cotti, si rischia di ottenere un purè anziché una zuppa… Questa pietanza è eccellente come ‘starter’ prima di una cena in pieno stile centroamericano, ma può tranquillamente essere consumata come piatto unico nelle fredde e lunghe serate invernali. Scolare i fagioli dall’acqua nella quale sono stati tenuti a bagno almeno una notte ed immergerli in una pentola con 2 litri di acqua fredda; portare ad ebollizione a fuoco alto, quindi cuocere coperto a fuoco medio-basso per circa un’ora. Nel frattempo in un pentolino scaldare l’olio, l’aglio e le cipolle e soffriggere per qualche minuto, quindi aggiungere il peperone tagliato a pezzettini e far soffriggere ancora qualche minuto. Prendere quindi una certa quantità di fagioli (pari a circa una tazza da tè) dalla pentola in ebollizione, scolarli e mescolarli insieme al soffritto rigirando spesso ed aggiungendovi il vino bianco e l’aceto. Dopo qualche minuto aggiungere il contenuto del pentolino alla pentola dei fagioli, salare e pepare a piacere ed aggiungere l’alloro ed il cumino. Coprire e cuocere il tutto per 1-2 ore a fuoco basso, finché i fagioli siano cotti e teneri ma non ‘sfaldati’. Servire in coppette da zuppa o in piatti fondi e cospargere con un po’ di cipolla tritata. Degustare caldo ed accompagnare con una buona birra, preferibilmente centroamericana, chiara e dal gusto pulito.