|⇨ Tagliolini al salmone fresco

Tagliolini al salmone fresco

I Tagliolini al salmone fresco sono l’intrigante primo piatto che utilizziamo per aprire il nostro consueto appuntamento settimanale con la rubrica le ricette delle nostre lettrici e, questa in particolare, ci viene proposto dalla nostra amica Ippolita che ci ha gentilmente inviato.


Prima di cederle la parola, vi ricordiamo che chiunque può inviarci le proprie ricette e partecipare alla nostra rubrica, utilizzando l’apposito modulo di contatto che trovare nella sezione “come contattarci”. Senza perdere altro tempo, cediamo la parola alla nostra amica/lettrice Ippolita e i suoi Tagliolini al salmone fresco.

[…] se come me amate la delicatezza ed il sapore del salmone, allora la ricetta che sto per proporvi fa proprio al caso vostro. Si tratta di un primo piatto che per profumi e sapori non avrà nulla da invidiare ad un qualsiasi primo piatto da ristorante […]

Ingredienti per 4 persone:

– 500 gr di tagliolini freschi all’uovo
– 500 gr di salmone fresco
– 300/350 gr di panna fresca
– 40 gr di brandy
– 40 gr di burro
– 15 gr di scalogno tritato finemente
– 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
– 1 ciuffetto di aneto
– 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
– Sale e pepe

Procedimento:

Per prima cosa mettere a scaldare una pentola d’acqua per la pasta e passare poi alla pulizia del salmone. Occorre in primis togliere la lisca centrale, poi la pelle ed infine le eventuali spine: ridurne quindi lo spessore e tagliarlo a striscioline o cubetti. Per la cottura scaldare in una pentola il burro con lo scalogno e un cucchiaio d’olio extravergine, poi unire il salmone e lasciar rosolare leggermente. Nel frattempo, iniziare a cuocere anche la pasta e sfumare il salmone con il brandy: quando è evaporato, unire la panna e aggiungere un po’ di sale e pepe. Lasciar cuocere un paio di minuti e scolare la pasta direttamente in padella, aggiungendo un cucchiaio di acqua di cottura. Saltare il tutto per unire bene e insaporire con il ciuffo di aneto; lasciar in padella ancora un minuto, poi spegnere il fuoco e mettere il parmigiano. Servite il piatto ben caldo, aggiustandolo di sale se necessario e guarnendolo con altri ciuffetti di aneto.