Stracotto ai funghi

Molti lo usano il termine stracotto come sinonimo di brasato, quindi per alcuni lo stracotto e il brasato sono la stessa cosa. In realtà il brasato preveda una lunga marinatura nel liquido prima della cottura ed una rosolatura iniziale, mentre gli stracotti possono partire a crudo con successiva aggiunta di liquido (anche senza rosolatura). Volendo essere più precisi potremmo dire che lo stracotto è, in linea di massima, carne brasata o stufata molto a lungo, fino quasi a disfarsi.

Ingredienti:

– 20g di funghi secchi (meglio se porcini)
– 800g di girello di manzo
– 80g di prosciutto cotto in una sola fetta
– 20g di burro
– uno spicchio di aglio maggiorana
– una manciatina di prezzemolo
– una cipolla
– una carota
– una costa di sedano
– un po’ di brodo
– vino rosso
– olio
– pepe
– sale

Procedimento:

Ammollate i funghi in acqua fredda. Tritate insieme lo spicchio d’aglio con il prezzemolo mondato. Pulite la carne dalle eventuali parti grasse, tagliate il prosciutto a bastoncini e steccate con essi la carne. Rotolate il girello nel trito di prezzemolo e aglio. Tritate insieme la cipolla con il sedano e la carota, versate la verdura nella pentola insieme con qualche cucchiaiata di olio e il burro, quando le verdure si saranno rosolate, appoggiatevi sopra il pezzo di carne, salatelo, pepatelo e fatelo rosolare bene rigirandolo, versate sulla carne un pizzico di maggiorana e un bicchiere di vino rosso. Lasciate evaporare il vino a pentola scoperta, aggiungete un mestolo di brodo, e coperchiate. All’inizio del sibilo abbassate al minimo la fiamma e calcolate un’ora di cottura. Togliete la pentola dal fuoco, aggiungetevi i funghi tritati, e lasciate cuocere lo stracotto per altri 15 minuti. Sollevate la carne dalla pentola e affettatela, passate al setaccio il sughetto di funghi, rimettetelo nella pentola scoperchiata e lasciate sul fuoco uno o due minuti a riscaldare. Disponete le fette di girello su un piatto da portata e copritele con il sugo.