Sogliole al burro

Con il nome comune Sogliola si indicano alcune specie di pesci d’acqua salata appartenenti alla famiglia dei soleidi e dei Pleuronectidi. Sono pesci la cui evoluzione li ha portati alla postura sdraiata su un fianco, con uno dei due occhi che si è spostato a fianco dell’altro, sul lato rivolto verso la superficie dell’acqua. Anche la colorazione ha seguito quest’evoluzione: il lato rivolto verso il fondo è bianco, quello verso l’alto è bruno, marezzato, mimetico e spesso camaleontico: le sogliole riescono infatti a cambiare colore per imitare l’ambiente circostante grazie ai cromatofori, cellule con pigmenti colorati dell’epidermide.

La sua carne è molto apprezzata in cucina: di sapore molto delicato, non deciso né caratteristico, il che consente di adoperarla per diverse preparazioni in cui viene facilmente unita ad altri ingredienti, per ottenere una mousse o degli involtini.

Ingredienti per 4 persone:

4 sogliole,
3 foglie di salvia,
burro.

Procedimento:

Mettere una padella sul fuoco, far fondere il burro, unire le foglie di salvia e far rosolare. Unire le sogliole pulite e lavate. Far rosolare le sogliole da una parte per 2 minuti, girare con garbo per non romperle, salare e far rosolare ancora 2 minuti dall’altra parte. Possono essere accompagnate con insalata di carote condita con olio e limone o con zucchine lesse.

Tags: