Sedanini con le Silene

Silene (nome scientifico Silene L., 1753) è un genere di piccole piante Spermatofite Dicotiledoni erbacee, annue o perenni, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Il nome del genere (Silene) si riferisce alla forma del palloncino del fiore. Si racconta che Bacco avesse un compagno di nome Sileno con una gran pancia rotonda. Ma probabilmente questo nome è anche connesso con la parola greca “sialon” (= saliva); un riferimento alla sostanza bianca attaccaticcia secreta dal fusto di molte specie del genere.

In francese il nostro genere si chiama “Silène” o “Sormillet”, in tedesco si chiama “Leimkraut” e in inglese “Catchfly”. Le varie specie nel mondo sono diffuse un po’ dovunque: Europa, Asia, parte dell’Africa e molte sono naturalizzate nell’America settentrionale.

Sul nostro territorio nazionale la diffusione di questo genere è molto vasta. Va dai quasi 3000 m s.l.m. della Silene acaulis al piano con la diffusissima Silene vulgaris. Dal nord al sud comprese le isole. Alcune specie essendo molto comuni sui prati (sia in pianura che in montagna) hanno una certa importanza come foraggio. Altre sono coltivate nei giardini (vedere le varietà descritte nel paragrafo: “Descrizione di alcune specie del genere”). Alcune (Silene vulgaris e altre) sono usate nella cucina popolare. Altre trovano impiego nella medicina popolare (ad esempio nell’Abissinia quale tenifugo).

È da ricordare ancora che alcuni lepidotteri (famiglia: Coleophoridae – genere: Coleophora – specie: C. apicialbella, C. nutantella, C. otitae, C. silenella) si nutrono delle piante del genere Silene in modo esclusivo, altri invece alternano vari generi.

Oggi scopriremo come le silene si integrano con l’alimentazione umana, proponendovi una ricetta dove appunto le Silene sono l’ingrediente principale.

Ingrediente per 4 persone:

– 1000 G Pasta Tipo Sedanini All’uovo Freschi
– 1000 G Cime Di Silene (silene Inflata)
– 6 Spicchi Aglio
– Abbondante Olio D’oliva Extra-vergine
– Sale

Procedimento:

Lessare per circa 3 minuti la silene in acqua bollente salata. Scolarla. Far rosolare gli spicchi d’aglio in abbondante olio, toglierli e fare saltare per pochi minuti la silene. Cuocere la pasta, scolarla e condire con la silene.