Scacciata alla catanese

La scacciata (in lingua siciliana cuddura e scacciata) è un prodotto da forno artigianale tipico siciliano, a base di pane, broccoli, cavolfiori e patate, formaggio tuma e olive nere. Piatto unico originario della provincia di Catania è simile al calzone molto conosciuto e apprezzato nelle regioni meridionali italiane, soprattutto per la sua fragranza e genuinità.

Come prodotto da forno è notevolmente sviluppato in Sicilia dove rappresenta un’eccellenza. In alcune città è il simbolo di feste invernali ed anche di semplice armonia familiare. La maestria nella preparazione ne fa un capolavoro della cucina siciliana, molto imitato e commercializzato in molte varianti culinarie.

Ingredienti:

1 kg di pasta da pane già lievitata,
100 gr. di caciocavallo,
100 gr. di filetti di acciuga,
100 gr. di prosciutto cotto,
olive nere snocciolate a piacere,
1 cipolla,
3 pomodori maturi,
sale, pepe e strutto q.b.

Procedimento:

Dividete in due parti eguali la pasta, formando due dischi dello spessore di un dito. Mettetene uno in una tortiera, rialzandolo lateralmente attorno ai bordi del recipiente, e disponetevi sopra il caciocavallo tagliato a fettine, i filetti di acciuga, il prosciutto a listarelle, le olive tagliate a filetti, una cipolla affettata e i pomodori tagliati a filetti. Salate, pepate, condite con una noce di strutto e coprite con il secondo disco di pasta, saldando bene i bordi della scacciata. Bucate la superficie con una forchetta e cospargete la superficie con fiochi di strutto. Mettete la scacciata in forno a 180 °C e cuocetela per 40 minuti.

Tags:  ,