|⇨ Polpo Vero in Insalata

polpo

Il polpo comune (Octopus vulgaris Cuvier, 1797) o piovra, chiamato anche polipo (nome del tutto scorretto da un punto di vista zoologico), è un cefalopode della famiglia Octopodidae.


Il termine polpo ha origine dal latino pōlypus, da una forma greca dorica πώλυπους (pṓlypous) o πωλύπους (pōlýpous), in attico πολύπους (polýpous), probabilmente da πολύς (polýs), “molto”, e πούς, (póus), “piede”, quindi “dai molti piedi”.

Il termine piovra deriva da pieuvre, forma dialettale normanna derivante dal latino pōlypus.

Spesso ci si riferisce al polpo utilizzando la parola polipo, ma il nome zoologicamente corretto è polpo, in quanto i polipi sono invece animali acquatici (o una forma di essi) appartenenti al phylum dei Cnidari.

Ingredienti per 6 persone:

– 1 Polipo di 1 kg
– 2 Cucchiai Aceto di Vino
– 1 Mazzo Prezzemolo
– 1 Spicchio Cipolla
– Olio d’oliva
– Acqua
– Sale Fino
– 1 Cucchiaino Sale Grosso

Procedimento:

Prendere un polipo vero: gli otto tentacoli, ognuno provvisto di una doppia fila di ventose, ne conclamano l’identità. Far bollire dell’acqua in una pentola capiente e, tenendo per la testa il polipo, né lavato né pulito in precedenza, immergerlo per 3 volte consecutive nell’acqua bollente. Assicurano i pescatori cagliaritani che tale operazione preliminare, oltre che far assumere al mollusco l’aspetto di un grosso fiore, ne rende morbide le carni. Quindi rinnovare l’acqua della pentola, salarla con un cucchiaino di sale grosso e metterci a freddo il polipo. Portare lentamente all’ebollizione, mettere un coperchio e lasciar sobbollire per oltre 90 minuti, fino a quando, cioè, pungendolo con una forchetta, non ci si assicuri che il polipo è diventato tenero. Per i tempi di cottura necessari ci si deve basare sul peso del mollusco calcolando che per ogni chilo di polipo occorrono circa 90 minuti. A cottura ultimata, rovesciare l’acqua e tenere il polipo nella pentola, coperta, fino a quando non è diventato freddo. Solo allora posarlo sul tagliere, staccare dai tentacoli la testa, liberarla dal sacchetto di inchiostro (tenere da parte la sacca piena del contenuto bruno), tagliarla in listelli, dividere i tentacoli in pezzi di circa 3 cm e mettere tutto in una insalatiera. Preparare il condimento con un bicchiere d’olio, 2 cucchiaiate d’aceto forte, la cipolla, il prezzemolo tritati e il sughetto marrone del polipo, tenuto in serbo. Emulsionare bene il tutto e versarlo nell’insalatiera, rimestare bene e lasciar riposare almeno 1 ora prima di servire.