|⇨ Paté di fois gras

Paté di fois gras

Il delizioso Paté di fois gras è un ghiottissimo e squisito antipasto che abbiamo selezionato per voi per aprire la nostra consueta rubrica settimanale dedicata al Bimby, uno dei robot da cucina tra i più conosciuti e diffusi in Italia.


La ricetta che stiamo per proporvi è un classico antipasto tipico della cucina italiana che qui viene realizzato seguendo la filosofia del Bimby. L’intrigante Paté di fois gras, risulterà estremamente facili da realizzare e, grazie al nostro insostituibile Bimby, le si potrà realizzare anche in tempi decisamente contenuti. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare lo squisito Paté di fois gras.

Ingredienti per 6 persone:

– 1 fegato di anatra, fresco, al naturale (500-600 g)
– 4 cucchiaini di Cognac
– 2 cucchiaini di sale
– 1 cucchiaino di pepe, cinque colori, macinato fresco
– 1200 g di acqua
– 300 g di cubetti di ghiaccio

Salsa dolce al vino:

– 750 g di vino dolce, es. Pedro Ximénez
– 250 g di panna, 35% di grassi
– 1 cucchiaino di amido di mais
– 1 arancia, appena spremuta
– 1 pizzico di sale
– 1 pizzico di pepe nero, macinato fresco

Peocedimento:

Aprire il fegato e rimuovere con la punta di un coltello tutte le arterie e i tendini lungo tutto il bordo. Mettere il fegato in una terrina, aggiungere 2 cucchiai di cognac, 1 cucchiaino di sale e mezzo cucchiaino di pepe misto su tutta la superficie. Lasciar marinare il fegato per 30 minuti (nel frattempo preparare la salsa). Girare il fegato nella ciotola e ripetere l’operazione per altri 30 minuti (con il restante cognac, sale e pepe). Lasciar marinare per altri 30 minuti. Al termine dare una forma compatta al fegato con le mani. Disporre il fegato al centro di un foglio di pellicola trasparente (di circa 50 cm per lato); arrotolare pressando bene e facendo uscire tutta l’aria, formando un salsicciotto. Ripetere la procedura rivestendo con altri 4 pezzi di pellicola, assicurandosi di sigillare le estremità con l’ultimo lembo di pellicola. Disporre nel recipiente del Varoma. Versare 800 g di acqua nel boccale e posizionare il Varoma, cuocere: 15 min./Varoma/vel.1. Girare con cautela il salsicciotto e cuocere ancora: 15 min./Varoma/vel.1. Mettere con delicatezza il fegato in una terrina colma dell’acqua rimasta e dei cubetti di ghiaccio. Lasciar raffreddare per 20 minuti. Poi porre il salsicciotto ancora rivestito di pellicola nel frigorifero per 3 giorni.

Salsa:

Versare nel boccale il vino e ridurre: 30 min./Varoma/vel.2. Al posto del misurino appoggiare sul coperchio il cestello per consentire una maggiore evaporazione. Il vino deve ridursi della metà del suo volume. Aggiungere la panna, l’amido, il succo di arancia e insaporire con sale e pepe. Cuocere: 15 min./Varoma/vel.2, sempre con il cestello al posto del misurino. Trasferire in una ciotola, lasciar raffreddare e tenere in frigorifero. Servire il patè a fette sottili sul pane o su un toast, con un pizzico di pepe nero.

Nota Bene:

Questa ricetta può essere preparata solo con fegato d’oca o di anatra, altrimenti non da un risultato soddisfacente. Se si usa fegato surgelato, occorre scongelarlo prima dell’uso. Il paté può essere conservato in frigorifero per qualche giorno. Al posto del vino Pedro Ximénez si può usare un altro buon vino dolce (es. Moscatello).

Curiosità: nella tradizione spagnola e francese, il paté è servito nelle occasioni speciali, come il Natale. Si può gustare a fette con la salsa sul pane o più semplicemente su un toast, con un pizzico di pepe bianco. Nella regione del Bearn, il paté è servito con una marmellata di amarene. In alcune regioni della Francia è gustato con fichi rossi freschi.

Vino suggerito: servito tradizionalmente con vini dolci, ad es. Sauterne or Jurançon.