|⇨ Ossibuchi di tacchino con piselli

I piselli sono coltivati in tutto il mondo ed in particolar modo nei paesi asiatici; le varietà più conosciute sono: piselli nani (Telefono nano, Meraviglia d’Italia, Gloria di Quimper), piselli mezza rama (Lincoln, Rondo), piselli rampicanti (Telefono, San Cristoforo, Serpetta Verde, Lavagna) e i piselli mangiatutto ( Gigante svizzero).


I piselli sono costituti dal 78% da acqua, 5,50% da zuccheri, 5% da fibre, proteine, carboidrati e, in piccolissima percentuale, da ceneri; i minerali sono invece calcio, sodio, fosforo, potassio, ferro, magnesio, zinco, selenio, rame e manganese.

Buona la presenza di vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, E, K e J; questi gli aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano e valina.

Ingredienti per 4 persone:

– 800 G Ossibuchi Di Tacchino (coscia)
– 30 G Burro
– Cipolla
– Aglio
– Carota
– Maggiorana
– 1 Tazza Salsa Di Pomodoro
– 200 G Piselli Lessati
– 1/2 Bicchiere Vino Bianco
– Farina
– 1/2 Cucchiaino Estratto Di Carne
– 2 Cucchiai Olio D’oliva
– 20 Cl Panna Liquida

Procedimento:

Passare gli ossibuchi nella farina mescolata a maggiorana, sale e pepe e rosolarli in olio e burro. Unire carota, cipolla e aglio tritati, il vino e far evaporare. Coprire e cuocere unendo ogni tanto poca acqua calda con estratto di carne. 10 minuti prima del termine di cottura unire i piselli e la panna.