|⇨ Orata con profumo di agrumi

Orata

L’orata (Sparus aurata Linnaeus, 1758) è un pesce osseo di mare e di acque salmastre, appartenente alla famiglia Sparidae.


Il nome deriva dalla caratteristica striscia di color oro che il pesce mostra fra gli occhi.

È un pesce dalle carni molto pregiate, prive o quasi di lische, è paragonabile se non superiore al branzino. Può essere cotto intero al forno, al sale, farcito, alla griglia o in court-bouillon, ma può anche essere sfilettato e cotto a filetti.

Ingredienti per 2 persone:

– 1 orata di 500 gr o più (pulita e pronta per la cottura)
– 2 fette di limone
– 2 fette di pompelmo rosa
– 2 fette di arancia
– Prezzemolo
– Olio extravergine q.b.
– Sale q.b.

Procedimento:

Adagiare la carta fata su una placca da forno e disporvi l’orata già desquamata ed eviscerata, insaporirla con olio extravergine e sale quanto basta. Posizionare sul pesce le fette di agrumi, alternandoli a seconda delle preferenze. Aggiungere nuovamente dell’olio e del prezzemolo e chiudere il tutto a caramella e procedere alla cottura. Scaldare il forno ventilato alla temperatura di 180° e lasciar cuocere per circa 20 minuti (se il peso dell’orata supera i 500 gr è necessario aumentare il tempo di cottura). Una volta ultimata la cottura aprire il cartoccio su un piatto di portata e accompagnare la pietanza con un vino bianco, ad esempio la Malvasia.