Koftas

Koftas

Il Koftas è il caratteristico secondo piatto che abbiamo scelto per proseguire il nostro consueto appuntamento settimanale con la nostra rubrica la cucina dal mondo, volta a scoprire i piatti migliori delle varie culture gastronomiche.


Il Koftas è uno squisito primo piatto appartenente alla cultura e tradizione gastronomica afgana. Gli ingredienti di questo particolare primo piatto, sono tutti di uso comune anche nelle nostre cucine e questo fa sì che questo caratteristico secondo piatto francese possa essere realizzato senza troppi problemi anche alle nostre latitudini. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter preparare alla perfezione il nostro Koftas.

Ingredienti per 6/8 persone:

– 1 cipolla, squartato
– 2 lunghi peperoncini rossi, tritato finemente
– 2 spicchi d’aglio, tritati finemente
– 250g coriandolo, più extra tagliato per servire
– 1 kg di agnello tritato
– ½ cucchiaino chiodi di garofano
– Salsa di pomodoro
– 150ml di olio vegetale
– 4 pomodori tagliati a cubetti,
– 1 cucchiaino curcuma a terra
– 1 piccola cipolla, tritata finemente

Procedimento:

Tritare finemente la cipolla, peperoncini, aglio e coriandolo. Trasferire in una ciotola e aggiungere agnello, chiodi di garofano, ½ cucchiaino di pepe nero macinato e 2 cucchiaini di sale marino. Mescolare bene con le mani fino ad ottenere un composto leggermente appiccicoso e ben combinati, poi formare delle palline di dimensioni da ping-pong, e mettere da parte.

Per la salsa di pomodoro, scaldare 100ml di olio in una casseruola a fuoco medio-alto, aggiungere tre quarti del pomodoro, la curcuma, 1 cucchiaino di sale marino e 500ml di acqua. Portare ad ebollizione, aggiungere le polpette, ridurre il calore a medie e lasciate cuocere finché si addensa salsa (15-20 minuti).

Nel frattempo, riscaldare l’olio rimasto in una pentola a parte a fuoco medio-alto, aggiungete la cipolla e soffriggere fino a tenero (2-3 minuti). Aggiungere il pomodoro rimanente e cuocere per 2-3 minuti. Servirlo sopra le polpette in salsa, cosparso con il coriandolo in più.