|⇨ Involtini di salvia fritti ripieni di crema alle patate

Involtini di salvia fritti ripieni di crema alle patate

Concludiamo il consueto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla cucina al microonde proponendovi la ricetta dei nostri Involtini di salvia fritti ripieni di crema alle patate.


Gli squisiti Involtini di salvia fritti ripieni di crema alle patate  sono un tanto invitante quanto delizioso secondo piatto, estremamente buono e che qui vi proponiamo reinterpretandolo secondo la filosofia della cucina a microonde.

Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare i nostri Involtini di salvia fritti ripieni di crema alle patate.

Ingredienti per 4/6 persone:

– 20 foglie di salvia grandi
– 80 g di farina 2
– 120 ml di acqua gasata fredda
– 2 patate piccole (200 g)
– 30 g di crema di mandorle
– 15 g di farina di mandorle
– ½ cucchiaio di lievito alimentare
– 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
– Sale e pepe
– Olio per friggere

Procedimento:

Iniziamo dalla crema di patate

Lavate bene le patate e lessatele 20 minuti con la buccia, fino a quando saranno morbide. Scolatele, passatele sotto l’acqua fredda e sbucciatele. In un piatto fondo schiacciatele con lo schiacciapatate o con una forchetta, poi condite con sale, pepe, olio, la crema di mandorle, la farina di mandorle e il lievito alimentare. Mescolate bene fino ad ottenere una crema liscia ma non troppo morbida, e lasciate intiepidire.

Prepariamo gli involtini

Lavate le foglie di salvia, asciugatele molto bene ed eliminate il gambo. Farcite ciascuna foglia di salvia con un cucchiaino di crema di patate spalmato su tutta la superficie della foglia, arrotolatela e disponete l’involtino su un piatto o un tagliere.

Pastella e si frigge

In una ciotola versate la farina 2 e l’acqua gasata ben fredda, e mescolate bene con una frusta fino ad ottenere una pastella fluida. Mettete a scaldare l’olio in una padella dai bordi alti. Passate ogni involtino nella pastella, fate colare quella in eccesso e immergeteli nell’olio bollente, cuocendoli qualche minuto fino a doratura. Scolateli su un piatto coperto di carta assorbente da cucina a perdere l’olio in eccesso, e serviteli subito caldi.