|⇨ Fegatini alla Salvia

Salvia

Le foglie della salvia contengono principi amari, acidi fenolici, i flavonoidi e un olio essenziale (contenente tujone, cineolo, borneolo, linalolo, beta-terpineolo e beta-cariofillene).


I flavonoidi (luteolina, salvigenina, genkwanina, cirsimaritina ed ispidulina), con svolgono un’azione estrogenica.

La salvia viene, infatti impiegata in tutti i disturbi femminili come la sindrome premestruale e contro i disturbi della menopausa (in particolare le vampate di calore). Favorisce il flusso mestruale in caso di amenorrea, perché l’olio essenziale stimola il sistema ormonale femminile e quindi la comparsa delle mestruazioni.

La salvia è utilizzata nelle affezioni dell’apparato gastrointestinale come rilassante della muscolatura liscia, in quanto esplica un’azione antispasmodica, utile in caso di intestino irritabile, spasmi all’apparato digerente o contro i dolori mestruali.

L’acido carnosico e i triterpeni (amirina, betulina, acido crategolico ed acido 3-idrossi-ursolico) conferiscono alla salvia proprietà antinfiammatorie e diuretiche offrendo una buona risposta contro la ritenzione idrica, gli edemi, i reumatismi e mal di testa.

Ingredienti per 4 persone:

– 500 gr Fegatini di Pollo Tagliati a Pezzetti
– Alcune Foglie Salvia
– 100 gr Burro
– Vino Bianco
– 100 gr Prosciutto Crudo
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Fondere 80 g di burro, unire le foglie di salvia e i fegatini puliti e farli rosolare a fuoco vivo agitando la padella. Aggiungere il prosciutto a listarelle, il sale e il pepe. Continuare la cottura e quando i fegatini saranno dorati, toglierli dalla padella. Versare nel fondo di cottura il vino e far evaporare, unire il burro rimasto, versare il sugo sui fegatini e servire caldo.