Faraona al melograno

Faraona al melogranoLa Faraona mitrata, più nota popolarmente come Gallina faraona (Numida meleagris (Linnaeus, 1758)) è un uccello galliforme della famiglia dei Numididi, diffuso allo stato selvatico soprattutto nell’Africa settentrionale. È l’unica specie del genere Numida. Per la prelibatezza delle sue carni, è stato importato in Europa, Medio Oriente e nelle Americhe, dove è stato introdotto sia come animale da allevamento, sia, in misura minore, come selvaggina.

La gallina faraona può essere cotta al forno con le patate e insaporita con spezie e aromi, come alloro, salvia, aglio, scalogno, menta, pepe e coriandolo o altri miscugli comprendenti ginepro, timo e rosmarino o aromi esotici come curry, zenzero e pimento.
Ingredienti per 4 persone:

  • 4 petti di faraona,
  • 2 melograni,
  • 1/2 cipolla,
  • 1 tazza di brodo,
  • 1 spruzzata di vino rosso,
  • olio,
  • sale quanto basta.

Procedimento:

Scottare, imbiondire e salare in padella i petti di faraona con un po’ d’olio. Quando la faraona avrà preso un bel colore biondo aggiungere la cipolla tritata finemente e farla rosolare a fuoco vivace. Prendere i melograni, sbucciarli e unirli ai petti di faraona. Il tutto deve cuocere a fuoco moderato per 10 minuti. Spruzzare quindi con del vino rosso e aggiungere il brodo. Continuare la cottura finché il brodo sarà tutto evaporato. Servire ben caldo.