|⇨ Dentice in salsa di mandorle

Alle mandorle, oltre alle proprietà altamente energetiche, vengono attribuite proprietà lassative; fin dai tempi più antichi il latte di mandorle era considerato un ottimo rimedio rinfrescante dell’intestino e della vescica.


Le mandorle sono indicate in caso di denutrizione, oltre che altamente nutritivo sono anche un alimento molto equilibrato, e il loro utilizzo viene consigliato in determinati momenti in cui l’organismo ha particolarmente bisogno di energia: gravidanze, convalescenze, attività sportiva, superlavoro fisico ed intellettuale.

Molto importante il ruolo della vitamina E che svolge un’azione determinante nell’attenuazione del rischio di attacchi cardiaci; insieme ai grassi insaturi contribuisce a ridurre la crescita della placca aterosclerotica nelle arterie.

Le mandorle possono quindi essere considerate un alimento completo, meno grasse delle noci, ma in possesso di maggiori proprietà stimolanti e curative.

Ingredienti per 4 persone:

– 1200 G Dentice (2 Pesci Da 600 G L’uno)
– 1 Carota
– 1 Gambo Sedano
– 3 Gambi Prezzemolo
– 1 Limone
– Alcuni Grani Pepe
Per La Salsa:
– 50 G Mandorle Pelate
– 1 Cipolla
– 1 Cucchiaino Farina
– 200 G Olive Verdi
– 2 Cucchiai Capperi
– 1 Cucchiaino Zucchero
– 4 Cucchiai Concentrato Di Pomodoro
– 1/3 Cucchiaino Pasta D’acciughe
– 1 Limone
– 2 Cucchiai Olio D’oliva Extravergine

Procedimento:

Pulite e lavate con cura i dentici, poi adagiateli delicatamente in una pesciera con il limone tagliato in due, la carota, la costa di sedano, il prezzemolo, il pepe e sufficiente acqua in modo da ricoprire completamente i pesci. Portate ad ebollizione, poi abbassate la fiamma e fate cuocere lentamente fino a quando l’occhio del pesce, che sarà nel frattempo diventato bianco, uscirà dall’orbita. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare i pesci nel liquido di cottura. Nel frattempo preparate la salsa: tostate leggermente le mandorle al forno. Affettate a velo la cipolla e soffriggetela in un tegame con 2 cucchiaiate d’olio, poi stemperatevi la farina avendo accortezza di allontanare il tegame dalla fiamma per evitare che si formino grumi. Aggiungete il concentrato di pomodoro diluito con un po’ dell’acqua di cottura dei pesci tiepida, mescolate bene e portate il tutto a bollore. Snocciolate le olive, tritatele grossolanamente insieme con i capperi e versate nel tegame mescolando. Unite la pasta d’acciughe, il succo di limone, lo zucchero, mescolate bene e fate cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti. Togliete i pesci dalla pesciera, sgocciolateli bene e adagiateli sempre molto delicatamente sul piatto da portata. Aggiungete alla salsa metà delle mandorle pelate e tritate finemente mescolate bene e lasciate raffreddare. Ricoprite i dentici con la salsa ormai fredda e completate cospargendo con le rimanenti mandorle intere. Decorate il piatto con un paio di ciuffetti di prezzemolo o altra erba aromatica a scelta.