|⇨ Coniglio ai Carciofi

Coniglio ai Carciofi

I carciofi, si sa, sono molto buoni e vengono utilizzati in svariati modi, ma sapete quanto sapete sulle sue potenzialità culinarie?


Il basso contenuto calorico del carciofo fa sì che sia specialmente indicato nelle diete dimagranti. I fiori, come quelli del cardo, contengono il lab-fermento (chimosina), che si usa come caglio del latte.

La cucina della Liguria valorizza molto questo ingrediente, che, per il fatto di maturare in primavera, diventa in tale periodo il componente base della locale torta pasqualina.

Specialità della cucina romana sono invece il Carciofo alla Romana (stufato in olio d’oliva, brodo vegetale, prezzemolo, aglio e mentuccia), il Carciofo alla Giudia, (intero e fritto in olio di oliva) il Fritto di Carciofi in pastella e l’insalata di carciofi (crudi a lamelle).

Ingredienti per 4 persone:

– 1 Coniglio di 1 kg Tagliato a Pezzi
– 2 Spicchi Aglio
– Rametti di Rosmarino
– 1/2 Bicchiere Vino Bianco Secco
– 1 Tazza Tazza di Brodo
– 8 Carciofi
– 1 Limone
– 3 Cucchiai Olio d’oliva
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Pulite i carciofi, tagliateli in quattro e teneteli in acqua acidulata con il succo del limone. Mettete in un tegame i pezzi di coniglio, lavati e asciugati, con l’olio, gli spicchi d’aglio e il rosmarino. Fate ben rosolare per 10-15 minuti, quindi bagnate con il vino bianco; fatelo evaporare e allungate con il brodo. Coprite con un coperchio e proseguite la cottura a fuoco moderato, regolando di sale e pepe. Dopo circa mezz’ora unite i carciofi e finite di cuocere a pentola coperta.