Bollito alla Piemontese

Il bollito misto alla piemontese rappresenta un’istituzione della gastronomia della regione. È un piatto unico a base di carne (secondo la tradizione sarebbero almeno 7 i tagli da utilizzare per la corretta esecuzione di questa ricetta). Sfortunatamente non è facile se non impossibile individuare la ricetta originale visto che ogni famiglia possiede la propria variante tramandata dalla mamma o dalla nonna. Comunque quella che vi proponiamo oggi è una di quelle maggiormente diffuse e conosciute.

Ingredienti per 8 persone:

– 1000 G Lombata Di Manzo
– 1000 G Punta Di Vitello
– 1000 G Testina Di Vitello
– 1 Lingua Di Vitello Piccola
– 1/2 Gallina
– 1 Cotechino Piccolo
– 1 Costa Sedano
– 1 Cipolla
– 1 Carota
– Sale

Procedimento:

In una pentola piuttosto grande portate a bollore cinque litri d’acqua salata e aromatizzata con sedano, cipolla, carota. Quindi immergetevi il manzo e abbassate la fiamma in modo che il liquido sobbolla. Dopo un’ora aggiungete il vitello, la gallina, la lingua e cuocete per circa 2 ore sempre a calore moderato. Contemporaneamente, in un’altra pentola colma d’acqua fredda immergete il cotechino dopo averne punzecchiata la pelle con un ago e lasciate bollire per circa 2 ore. Spegnete, fatelo riposare 10 minuti nella sua acqua, poi toglietelo e sgocciolatelo bene. Riunite le varie carni su un grande piatto da portata, servitele con un contorno di patate lesse, salsa verde o altre salse.