Balò di ricotta alla Reggina

Balò di ricotta alla RegginaCome dicevamo ieri, il Balò di ricotta è un dolce tipico dell’area dello stretto di Messina. Lo si trova facilmente sia a Messina che a Reggio, ma pur avendo lo stesso nome, la stessa forma ed ingredienti simili, differiscono sostanzialmente tra loro ecco perché abbiamo deciso di pubblicare oggi la ricetta del Balò secondo la tradizione Messinese per poi pubblicare quella del Balò secondo la tradizione Reggina, lasciando che sia poi il vostro palato a scegliere quella che preferite.

Ingredienti

pasta per krapfen:
500 gr di farina americana
100 gr di burro o margarina
100 gr di zucchero
la scorza grattugiata di 1 bel limone profumato
1 bustina di vaniglia
1 cubetto di lievito di birra
latte q.b.

Ingredienti per il ripieno:

250 gr. di ricotta
zucchero
aroma di millefiori o d’arancio
1 uovo

Procedimento:

Mettete in un bicchiere di carta un dito d’acqua tiepida, gettatevi dentro il lievito, fate riposare 5 minuti e scioglietelo. In una ciotola, mettete la farina, lo zucchero, il burro sciolto, la vaniglia, la scorza del limone ed il lievito sciolto, aggiungete tanto latte a temperatura ambiente oppure appena tiepido, quanto ne basta fino a raggiungere un panetto morbidissimo. Versatelo sul piano di lavoro infarinato e incominciate ad impastare, aggiungendo ancora farina se è necessario. Lavorate la pasta almeno per 10 minuti, poi deponetela di nuovo nella ciotola, fate un taglio a croce sul panetto e mettetelo a lievitare (con il sistema del forno, cioè facendo riscaldare leggermente il forno, poi spegnerlo e mettere la ciotola).

Quando la pasta avrà toccato quasi il bordo della ciotola, rimettetela sul piano di lavoro e reimpastate ancora per altri 5 minuti e rimettete a lievitare di nuovo. A parte prendete la ricotta, aggiustatela di zucchero e un po’ di aroma di millefiori o d’arancio, sbattete un uovo e prendete un cucchiaio e aggiungetelo alla ricotta. Prendete un po’ di pasta delle kraffen, stendetela a pettolina, mettete un po’ di ripieno di ricotta e chiudete a portafoglio pressando bene i bordi. Mettete sul fuoco una pentola dai bordi alti e friggete a poco alla volta i dolci, appena escono dall’olio passateli velocemente nello zucchero!