Aringhe alla Norvegese

aringa

L’aringa, o Clupea harengus, è un pesce “azzurro” pelagico della famiglia dei Clupeidae. Vive in grandi banchi che popolano solo le zone costiere dell’oceano Atlantico settentrionale (Islanda, Groellandia, nord America, nord Europa [soprattutto Olanda e Norvegia] ecc); curiosamente, durante la pesca dell’aringa non è raro incappare in un grosso esemplare “abissale” (1500 metri di profondità) chiamato volgarmente “Re delle Aringhe”.


L’aringa raggiunge mediamente i 50 cm di lunghezza, ha un corpo fusiforme ricoperto di squame grandi e sottili che non arrivano alla testa. La bocca è appuntita e ricoperta da piccoli denti, mentre la mandibola risulta tipicamente prognata; sulla schiena, la livrea è di colore blu tendente al verde e sfuma lungo i fianchi argentati fino al ventre che risulta più pallido.

In Italia, l’aringa è molto conosciuta ma estremamente sottovalutata rispetto alle altre specie di pesce “azzurro”, mentre in Olanda rappresenta il capostipite della cucina nazionale e viene servita in tutti modi possibili: affumicata, marinata o cruda.

Ingredienti per 4 persone:

– 4 Filetti di Aringhe Sott’aceto
– 4 Patate Medie Lessate e Sbucciate
– 4 Cucchiai Maionese
– 1 Cucchiaio Cipolla Tritata Finemente
– 1 Punta Aglio

Procedimento:

Sgocciolare i filetti di pesce e tagliarli a pezzetti. Ridurre a dadini le patate lessate. Unire i due ingredienti e condire con la salsa maionese e il trito di cipolla e aglio.