|⇨ Anatra alla pechinese

Anatra alla pechinese

La squisita Anatra alla pechinese è il caratteristico secondo piatto che abbiamo scelto per concludere il nostro consueto appuntamento settimanale con la nostra rubrica la cucina dal mondo, volta a scoprire i piatti migliori delle varie culture gastronomiche.


La deliziosa Anatra alla pechinese è uno squisito secondo piatto appartenente alla cultura e tradizione gastronomia cinese. Gli ingredienti di questo particolare secondo, sono tutti di uso comune anche nelle nostre cucine e questo fa sì che questo caratteristico dessert possa essere realizzato senza troppi problemi anche alle nostre latitudini. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter preparare alla perfezione la nostra Anatra alla pechinese.

Ingredienti:

– 1 anatra pulita e pronta per la cottura
– 2 cucchiai di salsa di soia
– 240 ml. di acqua
– 1/2 cetriolo
– salsa di prugne (specialità cinese che potete trovare nei negozi di specialità etniche)
– 1 cucchiaino di zucchero di canna
– 200 g. di farina
– olio q.b. preferibilmente di sesamo
– qualche cipollotto

Procedimento:

Mettete l’anatra in una capace ciotola e bagnatela con abbondante acqua bollente. Tiratela fuori e asciugatela con carta da cucina o con uno strofinaccio. Appendete l’anatra per la coda in un ambiente fresco e secco per almeno 12 ore, questa procedura permetterà di ottenere una pelle croccante a fine cottura. Mescolate la salsa di soia con lo zucchero e spennellate l’anatra con questo miscuglio, poi lasciatela asciugare per 10 minuti. Cuocete l’anatra nel forno caldo a 230 gradi deponendola su una griglia e mettendo sotto una leccarda. La cottura deve durare un’ora e durante questo tempo non aprite mai il forno. Nel frattempo preparate le crepes. Versate l’acqua bollente sulla faina in una ciotola, mescolate bene con un cucchiaio di legno, poi coprite con uno strofinaccio e lasciate riposare 20 minuti. Formate con la pasta un salsicciotto con il diametro di circa 5 m., poi tagliatelo a fette di circa 1 cm. di spessore. Date la forma di pallina ad ogni pezzo di pasta, poi stendetelo fino allo spessore di 5 mm. Spennellate un lato di ogni crepes con l’olio, poi mettetele una sopra l’altra a coppie, con i due lati unti a contatto. Usando sempre il matterello appiattite ogni doppia crepes fino a raggiungere uno spessore molto sottile, quasi come della carta. Riscaldate una padella antiaderente sul fuoco medio, e cuocete le crepes per circa 1 minuto per lato. Attenzione queste crepes non devono diventare dorate, ma rimanere pallide, appena vedrete che si formeranno delle bolle separate le due crepes e impilatele sotto uno straccio umido (attenzione che bruciano). Tagliate il cetriolo ed i cipollotti a striscioline. Per servire, tagliate la pelle dell’anatra in pezzetti di circa 2 cm. di lato, e tagliate anche la carne dell’anatra a pezzetti. Portate in tavola, la pelle e la carne dell’anatra, le verdure, le cepes e la salsa di prugne. I commensali penderanno una crepes ci metteranno dentro un po’ di anatra e di pelle, di verdure e di salsa, poi la arrotoleranno e la gusteranno. Le crepes possono anche essere preprate in anticipo e riscaldate al momento di servire a bagnomaria, oppure anche surgelate.