Sformato di pasta fredda con verdure

I timballi (o sformati) sono specialità culinarie cotte al forno in un apposito stampo per essere serviti sformati. Diversi possono essere gli ingredienti, sempre molto ricchi: dalla pasta al riso, carni, pollame, ecc. Talvolta vengono preparati mettendo gli ingredienti all’interno di pasta sfoglia o pasta frolla.

Esistenti nella cucina siciliana già dal tempo degli arabi (a cui è probabilmente dovuto il nome), nella cucina napoletana tra il ‘700 e l”800 erano molto in voga presso le cucine dei nobili. Ricette di timballi della cucina napoletana sono riportate nelle opere di Vincenzo Corrado e di Ippolito Cavalcanti. Ancora oggi è diffuso a Napoli, seguendo questa tradizione, il sartù di riso, mentre a Palermo è tipico il timballo con gli anelli siciliani e le melanzane.

Ingredienti per 6 persone:

pomodori g 350,
pasta corta g 300,
zucchine g 300,
mozzarella g 150,
2 peperoni rossi,
un peperoncino fresco piccante,
basilico,
aglio,
4 acciughe,
lattughino,
olio d’oliva,
sale,
pepe bianco in grani.

Procedimento:

Dopo aver affettato le zucchine per il lungo, conditele con sale, olio e passatele sulla griglia calda. Arrostite, quindi, sulla griglia i peperoni, pelateli e privateli dei semi. Sbollentate i pomodori, spellateli, svuotateli dei semi, riduceteli a dadini, raccoglieteli in una ciotola, conditeli con un filo d’olio, un trito di aglio, basilico, peperoncino fresco e lasciateli marinare. Nel frattempo lessate la pasta al dente. Mentre è in cottura, ungete d’olio uno stampo ad anello (cm 21) e rivestitelo completamente con fettine di zucchina alternate a faldine di peperone. Scolate la pasta, raccoglietela in una ciotola e conditela con il pomodoro marinato, un pizzico di sale e le acciughe spinate, risciacquate bene dal sale quindi spezzettate. Versate nello stampo i due terzi della pasta disponendola a strati alternati con fettine di mozzarella. Completate lo stampo con un ultimo strato di pasta, quindi pressate il tutto per renderlo compatto e, infine, passate lo stampo in frigorifero per alcune ore prima di sformarlo nel piatto da portata. Riempite il centro dello sformato con la pasta tenuta da parte (circa un terzo), poi guarnite con un ciuffetto di basilico fresco, foglioline di lattughino, un filino d’olio extravergine crudo, una macinata di pepe e portate in tavola.