Maltagliati con astice

I maltagliati sono un tipo di pasta riconosciuta come prodotto tipico dalla regione Emilia-Romagna. Quando si fanno le tagliatelle la pasta viene arrotolata e quindi tagliata a strisce sottili, per ricavarne appunto le “tagliatelle”. Quella parte di sfoglia che è rimasta, perché non permetteva di ricavarne delle tagliatelle, (generalmente i bordi), viene tagliata in modo irregolare tanto da ricavarne pezzetti di pasta del tutto disomogenei (i maltagliati). Trattandosi per lo più delle aree perimetrali della sfoglia, anche lo spessore è disomogeneo. Insomma sono pezzetti di pasta all’uovo che si differenziano per forma, dimensione e spessore. L’uso più classico dei maltagliati è con la minestra di fagioli, esistono comunque numerose ricette, per lo più povere, che prevedono l’utilizzo dei maltagliati.

Gli sfridi di pasta sono anche all’origine di un celebre piatto romagnolo, gli strozzapreti, questa viene attribuita alla obbligatorietà della “decima” a favore del clero. Qui le massaie romagnole, sempre utilizzando gli sfridi di pasta invece di tagliarli ulteriormente (come per i maltagliati) li arrotolavano sul palmo della mano ricavandone una sorta di gnocchetti allungati. Nel compiere questa operazione, si mormora, commentassero: “Che si possa strozzare quel prete”. Alludendo al destinatario della decima.

Ingredienti per 6 persone:

1 astice già cotto di circa 500 g,
400 g di maltagliati ,
2 zucchine,
200 g di pomodorini a ciliegia,
6 cucchiai d’olio d’oliva,
1 spicchio d’aglio,
peperoncino in polvere,
sale e pepe q.b.

Procedimento:

Prelevate tutta la polpa contenuta nella coda e nelle chele dell’astice e tagliatela a pezzetti. Lavate e asciugate le zucchine e i pomodorini. Tagliate le zucchine a bastoncini sottili e i pomodorini in quattro. Scaldate l’olio in una padella e unite le zucchine. Cuocete per 5 minuti e quando iniziano a dorare, versate l’aglio tritato. Lasciate insaporire e aggiungete l’astice e i pomodorini. Alzate la fiamma, salate e cuocete per 5 minuti. Lessate la pasta in acqua salata, scolatela al dente e versatela nella padella con le verdure e l’astice. Alzate la fiamma e insaporite, se vi piace, spolverizzando con una macinata di pepe nero e un pizzico di peperoncino.

Tags:  

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*