Cannelloni al prosciutto e provolone

Abbiamo già parlato dei cannelloni ed oggi torniamo a farlo svelando qualche piccola curiosità su questo particolare tipo di pasta e proponendo un’antica ricetta della gastronomia siciliana che ancora oggi si tramanda di generazione in generazione. Tornado a parlare della pasta, dovete sapere che in paesi diversi dall’Italia i Cannelloni vengono spesso denominati manicotti o maniche molto probabilmente perché si prestano ad essere farciti. Il termine inglese è spesso utilizzato al singolare (cannellone), in particolare quando utilizzato come nome del piatto.

Ingredienti:

300 gr. di lasagne verdi,
150 gr. di prosciutto cotto,
50 gr. di prosciutto crudo,
150 gr. di provolone,
3/4 cucchiai di besciamella,
1/2 dl di panna,
50 gr di funghi secchi ammollati,
30 gr di burro,
1 cucchiaio d’olio,
sale e pepe q.b.

Procedimento:

Per il ripieno, tritate il prosciutto cotto e quello crudo e mescolateli con il provolone grattugiato, tenendone da parte due cucchiai, un po’ di besciamella, sale e pepe.
A parte rosolate i funghi dopo averli spezzettati, per 3 minuti con il burro. Salate, pepate, bagnate con la panna e cuocete per altri cinque minuti, mescolando ogni tanto.
Lessate la pasta poco per volta nell’acqua salata bollente, scolatela e fatela raffreddare stendendola su un telo umido. Distribuite al centro di ogni rettangolo un po’ di ripieno e avvolgeteli formando i cannelloni. Distribuite la besciamella in una pirofila imburrata, adagiatevi i cannelloni e versatevi il ragù di funghi. Cospargeteli con il provolone tenuto da parte e gratinateli in forno per 20 minuti a 180°.

Nota Bene:

Sicuramente avrete pensato che prendere direttamente i cannelloni invece della lasagna farà risparmiare del tempo e qualche passaggio. Se da un lato questo è vero, dall’altro è altrettanto vero che con questo procedimento la pasta è molto più facilmente lavorabile e ben vale qualche passaggio in più.

Tags:  

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*