|⇨ Tortiglioni con Lenticchie

Lenticchie

Secondo la tradizione, le lenticchie simboleggiano la prosperità e il denaro, in quanto hanno una forma che ricorda quella delle monete. Per tale motivo, in Italia durante il cenone di San Silvestro si mangiano le lenticchie (spesso come accompagnamento di zampone o cotechino), come simbolo di prosperità per l’anno nuovo.


Nella cultura ebraica le lenticchie, insieme alle uova, fanno parte delle cerimonie tradizionali del lutto perché la loro forma rotonda simboleggia il ciclo di vita dalla nascita alla morte.

In Etiopia le lenticchie stufate chiamate kik o kik wot accompagnano la focaccia injera, il piatto nazionale. Lenticchie a pasta gialla sono inoltre usate per fare uno stufato non piccante che è uno dei primi cibi solidi per lo svezzamento dei bambini.

Ingredienti per 4 persone:

– 350 gr Pasta Tipo Tortiglioni
– 100 gr Lenticchie Secche Ammollate
– 1 Foglia Alloro
– 1 Carota
– 1 Cipolla Piccola
– 2 Coste Sedano
– 1 Spicchio Aglio
– 4 Pomodori Perini
– 4 Cucchiai Olio d’oliva
– Pepe
– Sale

Procedimento:

Sciacquate le lenticchie ammollate e cuocetele con una foglia di alloro in poca acqua salata. Tritate la carota, la cipolla, il sedano e l’aglio. Sbollentate i pomodori per pelarli facilmente, eliminatene i semi e tagliatene a cubetti a polpa. Fate scaldare l’olio in una casseruola e rosolatevi sedano, carote, cipolla ed aglio. Lasciate insaporire una decina di minuti a fuoco basso. Scolate le lenticchie dall’eventuale liquido di cottura residuo e versatele nel battuto di verdura. Unite i cubetti di pomodoro e lasciate insaporire a fuoco molto basso mescolando ogni tanto. Fate cuocere al dente i tortiglioni in abbondante acqua salata, scolateli, versateli in una zuppiera e conditeli con le lenticchie e pepe macinato al momento.