|⇨ Penne di kamut alla “puttanesca”

Proseguiamo il nostro consueto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla cucina vegetariana/vegana proponendovi la ricetta delle nostre deliziose Penne di kamut alla “puttanesca”.


Le nostre Penne di kamut alla “puttanesca” sono un delicato primo piatto che qui viene proposto secondo la filosofia della cucina vegetariana/vegana. Questo primo piatto vi incuriosirà prima per i suoi accostamenti, per poi conquistarvi con i suoi profumi e sapori unici ed indescrivibili, profumi e sapori tipici della cucina mediterranea. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare le squisite Penne di kamut alla “puttanesca”.

Ingredienti per 5 persone:

– 500 g di penne di kamut
– 6 pomodori perini san Marzano
– 2 cucchiai di prezzemolo tritato
– 2 spicchi d’aglio
– 100 g di olive nere denocciolate
– 2 cucchiai di capperi sotto sale
– 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
– 1 o 2 cucchiaini da the di “Vegeta”
– peperoncino o pepe a piacere
– sale grosso q.b

Procedimento:

Lavate i pomodori e incidete leggermente la buccia con un coltello su un lato per il lungo. Fateli bollire in un pentolino che riesca a contenerli tutti e 6, con acqua leggermente salata. Quando saranno sbollentati (bastano 1-2 minuti) toglieteli dall’acqua e pelateli (una volta bolliti la pelle verrà via in un solo colpo come un guanto). Tagliate grossolanamente i pomodori in un piatto fondo per creare una polpa a pezzettoni, senza buttare via la loro acqua.
Sciacquate i capperi per privarli del sale, tagliate a metà o in quattro le olive nere denocciolate. Tritate grossolanamente i due spicchi d’aglio, mondati della buccia. In un tegame antiaderente versate l’olio e aggiungete l’aglio tritato, il prezzemolo e, a piacere, un pizzico di peperoncino, e fate soffriggere appena. Aggiungete le olive e i capperi e fate saltare a fuoco medio per circa un minuto, mescolando per non bruciare nulla. Aggiungete la polpa dei pomodori (compresa la loro acqua), aggiungete un cucchiaino di Vegeta (in alternativa un cucchiaino di dado vegetale in polvere). Chiudete con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco medio. Mettete a bollire la pasta in abbondante acqua salata. Scolate la pasta e fatela saltare nella pentola del sugo.
A piacere aggiungere un pizzico di prezzemolo fresco e un goccio d’olio extravergine a crudo.
Potete spolverare questa ricetta con un pizzico di lievito alimentare in scaglie.