Pavo al horno a la tehuantepecana

Nei giorni scorsi abbiamo visto piatti della cucina messicana che prevedevano l’utilizzo del pollo, del manzo e del maiale, quest’oggi vi proporremo una ricetta che vede come ingrediente principale la carne di tacchino andando a completare il ventaglio delle carni (reperibili anche da noi) utilizzate dalla cucina messicana.

Ingredienti:

1 tacchino,
1 kg di patate,
100 g di prosciutto crudo tagliato a pezzettini,
100 g di strutto,
100 g di burro,
1 uovo,
1 vasetto di olive verdi,
1 cucchiaiata di senape,
1 cucchiaino di noce moscata,
1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
1 cipolla grande tritata,
3 spicchi d’aglio tritati,
pepe e sale q.b.

Per la salsa:

4 pomodori grandi,
4 spicchi d’aglio,
4 peperoni gialli,
2 cucchiai di zucchero,
1 cucchiaino di origano,
2 cucchiai di olio,
sale q.b.

Procedimento:

Pulire bene il tacchino, pungerlo con una forchetta fuori e dentro, salarlo e peparlo. Far cuocere le patate tagliate in piccoli pezzi. In una terrina sbattere l’uovo, unire il burro liquefatto, la cipolla tritata, le olive, il prosciutto a pezzettini, il prezzemolo, la noce moscata, la senape, l’aglio, il pepe e il sale. Mescolare con cura insieme alle patate cotte e con l’impasto ottenuto riempire il tacchino. Metterlo poi a cuocere in una casseruola con ¾ di litro di acqua salata, farlo andare a fuoco lento girando frequentemente perché il tacchino raggiunga in ogni parte lo stesso uniforme grado di cottura. Quando l’acqua si sta consumando ungere ripetutamente con lo strutto. A parte preparate la salsa: ammorbidire i peperoni nel forno, eliminare i semi e i filamenti interni, schiacciarli con l’aglio, i pomodori e l’origano e far friggere tutto con sale e zucchero. Servire il tacchino tagliato a pezzi accompagnato dalla salsa.