Pan dolce di carote e banane

Il pandolce genovese o semplicente pandolce (in ligure pandöçe o pan döçe, nel sanremese pan du bambin) è un prodotto tipico soprattutto del Genovesato, ma anche del resto della Liguria. È un dolce comune durante le festività natalizie: basso e di forma circolare, secondo la tradizione ne va tenuta da parte una fetta per i poveri e una per il giorno di San Biagio, il 3 febbraio. Nel Regno Unito è chiamato Genoa Cake (“torta di Genova”). Deriva forse dal dolce genovese del pane con lo zibibbo, secondo un’altra teoria deriva da un dolce importato dalla Persia quindi non deve stupire che anche in sicilia (dove i persiani erano di casa) vi sia un dolce simile che quest’oggi vi proponiamo.

Ingredienti per 6 persone:

230 g di farina,
2 banane,
1.5 dl di yogurt,
50 g di uvetta,
100 g di carote,
2 uova,
60 g di burro,
50 g di zucchero,
2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci,
1/2 limone,
sale q.b.

Procedimento:

Pelate le carote e grattugiatele. Sbucciate le banane e riducetele in purè unendo un goccio di succo di limone per evitare che anneriscano. Montate in una terrina 50 g di burro con lo zucchero. Aggiungete le uova, una alla volta, 220 g di farina setacciata con il lievito, le banane, le carote, lo yogurt e l’uvetta ammorbidita in acqua calda e strizzata. Mescolate. Imburrate e infarinate uno stampo della capacità di 1 l e versateci l’impasto. Cuocete il pane nel forno preriscaldato a 200° per 40 minuti. Sformatelo e lasciatelo riposare per 12-24 ore prima di servirlo.

Tags: