Maki sushi

Il Maki sushi è il secondo piatto che abbiamo scelto questa settimana per proseguire il nostro consueto appuntamento settimanale dedicato alla nostra rubrica la cucina nel mondo. Si tratta di un secondo piatto che ci farà scoprire un altro dei piatti caratteristici della cucina giapponese. I Maki sushi sono rotolini di riso sushi con il ripieno all’interno. Ci sono vari tipi di Maki e si distinguono dal tipo di ingredienti che vengono inseriti nel ripieno. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare i Maki sushi.

Ingredienti per 4 persone:

– 150 gr di riso a chicco corto
– 3 fogli di alghe nori
– 10 gr di pasta wasabi
– 20 ml di salsa di soia
– 100 gr di filetto di salmone o carpaccio di pesce spada
– 1 avocado o 1 cetriolo
– 1 cucchiaio di mirin o aceto
– 1 cucchiaino di zucchero
– 1 bicchierino di sakè opzionale

Procedimento:

Iniziare a preparare il riso per il sushi. Versare in una casseruola 250 ml di acqua e il riso, coprire la pentola con un coperchio e lasciar cuocere finché l’acqua non inizia a bollire. Dal momento dell’ebollizione, proseguire la cottura per circa 15 minuti o fino al completo riassorbimento dell’acqua. Togliere il riso dal fuoco ed aggiungere un bicchierino di sakè, l’aceto e lo zucchero. Mescolare e lasciar raffreddare il riso lasciandolo al coperto in un panno umido o nella stessa pentola dove l’avrete cotto. Preparate ora il pesce e le verdure. Tagliare il salmone a strisce sottili nel senso della lunghezza. Lavare l’avocado o il cetriolo e tagliarlo della stessa lunghezza del salmone. Distendere un foglio di alga nori su una stuoietta di bambù (in alternativa usate un telo umido). Inumidire le mani (fondamentale altrimenti il riso si attaccherà ovunque) e disporre il riso sulla superfice dell’alga lasciando 1 cm non ricoperto sui lati lunghi. Disponete il salmone e l’avocado al centro ed aggiungete un po’ di pasta wasabi per insaporire (mi raccomando di utilizzare la pasta wasabi in piccolissime dosi perché è molto piccante). Arrotolare ben stretto sfruttando la tovaglietta di bambù formando un rotolino compatto. Fate lo stesso con gli altri fogli di alga nori. Su di un tagliere tagliare il rotolo ottenuto in 6 pezzi ottenendo dei tronchetti lunghi 3 cm circa. Disporre il sushi su un vassoio e riporlo in frigo per almeno un’ora prima di servirlo. Sciogliere la pasta wasabi nella salsa di soia e servirla in una ciotolina per accompagnare il sushi.