Maccheroni con salsiccia e funghi

Il regno funghi (Fungi, Linnaeus 1753, dal latino) o miceti, dal greco ????? (mykes), classificati scientificamente da Linneo e inizialmente accorpati alle Piante, poi elevati al rango di regno da Nees nel 1817 e con i criteri attuali da Whittaker nel 1968, anche per la loro biochimica, correlata a quella degli animali per eterotrofia, ruolo di chitina e glicogeno come polisaccaridi strutturali e di riserva, ed altro ancora di cui si parlerà nella voce, comprende più di 100 000 specie di organismi aventi le seguenti principali caratteristiche:

  • Alimentazione eterotrofa
  • Completa mancanza di tessuti differenziati e di elementi conduttori
  • Sistema riproduttivo attraverso elementi detti spore (e non attraverso uno stadio embrionale come avviene per animali e piante)

Altri organismi storicamente classificati come Funghi sono tuttora di classificazione incerta: alcuni autori li classificherebbero nel Regno Protista o Protoctista, che comprenderebbe organismi unicellulari delle classi Plasmodiophoromycetes e Myxomycetes. Thomas Cavalier-Smith ha proposto anche un sesto regno (Chromista), comprendente le classi dei Hyphochytridiomycetes e Oomycetes.

La classificazione dei funghi è stata sottoposta a molti cambiamenti negli ultimi anni, come conseguenza dell’intensificazione degli studi. L’avvento degli studi molecolari ha fortemente contribuito, negli ultimi 10-15 anni a produrre un ordinamento sistematico più obiettivo, basato sulla filogenesi, ordinamento che promette un maggior grado di stabilità.

Questa ampia premessa era necessaria per dire che i funghi, purtroppo non sono tutti commestibili e quelli che non lo sono, in certi casi, possono essere se ingeriti letali per l’uomo. Questo non significa che dobbiamo privarcene, ma solo di stare attenti a dove andiamo a comprarli. Vanno sicuramente evitati i venditori ambulanti che non possono darci nessuna garanzia e certezza sulla provenienza e preferire i mercati ortofrutticoli o i supermercati che per legge espongono le certificazioni con le provenienze dei funghi.

I funghi i cucina risultano essere molto flessibili e si adattano a mille preparazioni tutte diverse tra loro ed alcune di esse le abbiamo giù incontrate lungo il nostro cammino. Quest’oggi vi proponiamo la ricetta di un piatto tipico siciliano che fa, appunto, uso dei funghi. Vediamo come preparalo.

Ingredienti per 4 persone:

350 g di maccheroni,
350 g di salsiccia,
1 cipolla,
20 g di funghi porcini secchi,
santoreggia,
parmigiano grattugiato,
olio, sale e pepe q.b.

Procedimento:

Mettere ad ammorbidire i funghi in acqua calda, poi lavarli, strizzarli, tritarli e filtrare l’acqua tenendola da parte. Intanto, far appassire la cipolla affettata al velo nell’olio per 10 minuti e rosolarvi la salsiccia. Unire la santoreggia lavata e tagliuzzata, i funghi, bagnate con la loro acqua, salare, pepare e far addensare. Nel frattempo, cuocere la pasta al dente, scolarla e farla saltare nel sugo. Cospargere di grana, mescolare bene e servire.

Tags: