Linguine alla ghiottone

Il martedì, ormai lo sapete, è il girono della settimana che dedichiamo alle ricette che quotidianamente ci inviate in redazione. Ancora una volta spieghiamo, a chi avesse cominciato a seguirci da poco, come fare per inviarci le vostre ricette. Selezionate la vostra ricetta e tramite l’apposita sezione “come contattarci” che trovate nella colonna di destra fateci pervenire il tutto. Una volta valutato ciò che ci avrete inviato e se non vi saranno motivi ostativi, vedrete pubblicata la vostra ricetta. Questa settimana è la nostra amica Lucrezia che ci proporne una sua stuzzicante ricetta. Noi le cediamo volentieri la parola e vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un’altra ricetta inviataci da una/o di voi.

Salve a tutti, io sono Lucrezia e quest’oggi vorrei proporvi una ricetta che in fin dei conti nasce da una rivisitazione delle classiche farfalle panna e prosciutto, creando un nuovo e ghiottissimo piatto ancora più buono dell’originale e che ha un solo difetto, è un acerrimo nemico delle diete, ma questo lo capirete tra poco non appena leggerete gli ingredienti, quindi non perdiamo altro tempo, indossate i grembiuli, scaldate i fornelli ed apparecchiate la tavola…..

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di linguine,
  • 40 g di burro,
  • 150 g di bianco di tacchino già cotto,
  • 50 g di pancetta affumicata,
  • un quarto di panna,
  • sale,
  • pepe macinato fresco,
  • noce moscata,
  • un uovo.

Procedimento:

Per prima cosa cuocete le linguine in acqua bollente salata. Nel frattempo preparate il condimento, che dovrà essere pronto contemporaneamente alla pasta. Ponete al fuoco un largo tegame (che possa contenere poi anche le linguine) e mettetevi a fondere il burro: non appena questo sarà di un bel color nocciola, unitevi la polpa di tacchino e la pancetta affumicata, ambe2 tagliate a striscioline sottili, e fate rosolare il tutto a fuoco basso. Aggiungete quindi la panna, facendola restringere un poco a fuoco più vivace. Salate e pepate.

Insaporite con una presa di noce moscata e aggiungetevi le linguine, che avrete scolato al dente. Rimescolate affinchè la pasta si impregni bene di condimento, spegnete il fuoco e aggiungete al composto l’uovo, rompendovelo sopra.  Mescolate di nuovo affinché anche quest’ultimo ingrediente si amalgami agli altri, infine aggiungete un’altra spolverata di noce moscata e servite ben caldo.