Farfalle al granchio

Farfalle al granchioI granchi (Brachyura Linnaeus, 1758) sono un infraordine di crostacei decapodi. I granchi sono in particolare dotati di un robusto carapace e di due potenti chele, pertanto utilizzano quattro paia di arti per il movimento e le chele per difendersi e cibarsi. L’addome è ripiegato verticalmente ed è quindi nascosto. I granchi, dalle carni tipicamente dolciastre, sono in generale commestibili; alcune specie sono anzi pregiate, come ad esempio la granceola (Maja squinado) e trovano un larghissimo uso in cucina specie nelle zone di mare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di pasta tipo farfalle,
  • 700 g di pomodori pelati,
  • 50 g di polpa di granchio,
  • 40 g di pinoli,
  • 6 foglie di basilico,
  • 1 spicchio di aglio,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva,
  • sale,
  • pepe.

Procedimento:

Preparate il sugo di pomodoro con aglio, a fuoco vivace, usando una padella larga. Nel frattempo mettete a bollire 4 litri d’acqua per la pasta. Sfilettate la polpa di granchio molto piccola. Tagliate il basilico non troppo sottile. Appena 10 minuti dopo la cottura del sugo, unite i pinoli, il basilico e la polpa di granchio. Scolate la pasta appena è ben cotta e unite il sugo che deve essere molto abbondante; volendo unite una noce di burro.

N.B.:

Questo piatto, se la pasta è di buona qualità si può gustare anche il giorno dopo.