Cutumiei ragusani

Quest’oggi vi proponiamo un altro dolce siciliano, i Cutumiei. Si tratta di un piatto tipico della provincia di Ragusa, di antichissima preparazione il cui nome deriva molto probabilmente dal suo Xtòs greco,cioè mucchietto che fa rendere l’idea di quanto sia antico questo dolce. Si tratta di un dessert semplice per quanto riguarda gli ingredienti, ma di non facile esecuzione perché presuppone una buona dimestichezza con la frittura, che dovrà risultare leggerissima. Per chi supera la prova-fritto, il risultato sarà irresistibile.

Ingredienti per 2 persone:

100 g di ricotta di pecora piuttosto asciutta, (un cucchiaio di albume nel caso in cui la ricotta sia un po’ lenta),
40 g di farina,
20 g di zucchero,
un po’ di miele di timo o comunque aromatico,
vino cotto (mosto d’uva).

Procedimento

Mescolare ricotta, farina e zucchero e lasciare riposare il composto per circa mezz’ora in frigorifero.

Poi con due cucchiai si lavora il composto a formare delle quenelle*, mettere in olio caldo e lasciare che acquistino una crosticina dorata. L’interno deve comunque rimanere molto cremoso, per cui la frittura sarà breve, circa 30-40 secondi. Servire caldi, cosparsi di miele e alcune gocce di vino cotto. Se piace, spolverare con un po’ di cannella.

Nota Bene

* Le quenelle sono preparazioni classiche della cucina internazionale, a forma di uovo più o meno grande. Il composto utilizzato nella loro preparazione è generalmente una farcia, una mousse o una purea, che può essere disposta direttamente nel piatto oppure cotta e servita.

Tags: