|⇨ Budino all’orzo con frutta secca

L’ orzo è un alimento forse troppo poco utilizzato nella nostra dieta anche se è in possesso di proprietà in grado di apportare benefici al nostro organismo. Essendo l’orzo ricco di proteine, sali minerali e fibre è molto utile a chi soffre di problemi legati allo stomaco; l’acido silicico rafforza invece capelli ed unghie.


Alcune ricerche mirate hanno evidenziato la presenza nell’orzo di alcuni estrogeni di origine vegetali che sembrano aver proprietà benevole nei confronti del tumore al seno, non solo.

Una ricerca condotta in America dal ministero dell’agricoltura ha isolato una molecola chiamata “tocotrienolo” che sembra aver la proprietà di inibire la formazione del colesterolo “cattivo” nel fegato.

Essendo l’orzo un alimento molto nutriente è particolarmente indicato nell’alimentazione di anziani e bambini in quanto è un ottimo remineralizzante delle ossa e, grazie al suo buon contenuto di fosforo, ha proprietà in grado di apportare benefici alla capacità di concentrazione ed alla memoria.

In ultimo l’orzo è un buon antinfiammatorio; fare gargarismi con il suo decotto aiuta in casi di infiammazione della cavità orale.

Adesso che abbiamo imparato a conoscere alcune delle innumerevoli proprietà dell’orzo, scopriamo come poter impiegarlo per realizzare un ottimo dessert.

Ingredienti per 4 persone:

– 3 Tazze Acqua
– 3 Tazze Succo Di Mela
– 1 Tazza Caffè D’orzo Piuttosto Forte
– 3 Cucchiai Fiocchi Di Agar-agar
– 150 G Mandorle Eventualmente Miste A Nocciole
– 50 G Uvetta Sultanina
– Cannella
– 1 Pizzico Sale

Procedimento:

Fate bollire per qualche minuto l’agar-agar nell’acqua, assieme al succo di mela e ad un pizzico di sale. Unite poi anche il caffè d’orzo, prolungate la cottura per altri 10 minuti, quindi versate il tutto in un recipiente a raffreddare. Abbrustolite intanto le nocciole e le mandorle in una padella mescolando per evitare che si bruciacchino e tritatele quindi finemente (o frullatele). Quando il budino si sarà in parte rappreso potrete aggiungere la frutta secca tritata, mescolate e riponete in frigo per mezz’ora prima di servire.

Nota Bene:

L’agar-agar è fondamentale per la preparazione del dolce. E’ un’alga particolare che si può trovare nei negozi di cibi macrobiotici e ha come caratteristica quella di far rapprendere qualsiasi cosa, anche l’acqua, come in questo caso. Non cercate di farne a meno, perché vi troverete a dover ‘sorseggiare’ il dolce, invece di mangiarlo. Un’ultima avvertenza: abbiate fede, si rapprende, si rapprende, basta aspettare che raffreddi abbastanza.