Biscotti Ossa dei Morti

Tra i tanti dolci che caratterizzano la Sicilia ve ne è uno che, pur essendo preparato solo per pochi giorni l’anno è comunque tra i più originali e rappresentativi e spesso e volentieri viene accoppiato alla frutta martorana. Stiamo parlando dei biscotti ossa dei morti che, come fa ben intendere anche il nome, sono realizzati per la ricorrenza dei morti, una festività molto sentita tra gli isolani di cui i dolci ne sono parte integrante, utilizzati per esorcizzare la morte agli occhi dei più piccini. Questi particolarissimi biscotti sono conosciuti anche con i nomi di Crozzi ‘i mottu, Morticini, Morticeddi o Scardelline.

Ingredienti:

200 g di nocciole e/o mandorle tritate,
200 g di zucchero,
200 g di farina,
1 bianco d’uovo,
1/2 cucchiaino di cannella in polvere,
4 chiodi di garofano ridotti in polvere,
Vino Marsala q.b.

Procedimento:

Versare in una ciotola tutti gli ingredienti in polvere (farina, zucchero, frutta secca tritata e spezie). Montare a neve ben soda il bianco d’uovo, ed unitelo agli ingredienti secchi. Iniziate ad impastare il tutto, unendo il Marsala a cucchiaiate, fino a che il composto diventerà lavorabile. Stendete la pasta con il matterello fino a raggiungere lo spessore circa 3 o 4 cm. e poi tagliatelo a strisce allungate. Cercate poi di dare la forma di ossa alle strisce arrotondando le estremità. Deponete le ossa su una piastra ricoperta da carta forno, e cuocetele nel forno a 170 gradi, per circa 25 minuti.