Pasta Frolla

Nella pasticceria Siciliana, oltre al pandispagna, esiste un secondo elemento che è alla base per la preparazione di molti dolci. Stiamo parlando della Pasta Frolla.

La pasta frolla è un impasto di farina (generalmente con un fattore di panificabilità piuttosto basso) e altri ingredienti quali il sale, lo zucchero, il burro, le uova e aromi (come vaniglia, vanillina o la buccia di un agrume) lavorato fino ad assumere una consistenza di norma piuttosto compatta, però la consistenza finale può variare a seconda della ricetta e della quantità degli ingredienti che andremo ad utilizzare e dell’uso che andremo a farne.

La pasta frolla è un impasto dolce utilizzato per produrre torte, dolci, biscotti e molte varietà di pasticcini da cuocere in forno, l’impasto dopo essere stato cotto assume un aspetto piuttosto friabile poiché l’ingrediente più importante è il burro, questo si può tranquillamente sostituire con margarina, che spesso dona un aroma al risultato finale leggermente diverso; quest’ultimo dovrà essere freddo di frigorifero e impastato delicatamente con le dita o più comodamente con un’impastatrice anche domestica (quest’ultimo è il caso più consigliato, infatti si eviterebbe di surriscaldare troppo burro e quindi rendendo l’impasto elastico); essendo il burro l’ingrediente principale per la preparazione della pasta frolla (in generale su 500 g di farina si utilizzano 250-300 g di burro) essa risulta estremamente calorica (ca 400 kcal per 100 g).

Di paste frolle ne esistono di diversi tipi e per diversi utilizzi, troviamo la pasta frolla per biscotti, per crostate, frolla montata (usata per realizzare biscotti e prodotti di piccola pasticceria che risulteranno estremamente friabili, di consistenza tendente al cremoso, vista la quantità di burro impiegata, generalmente si usa il rapporto farina-burro di 1:1, per questa frolla è consigliabile adottare un’impastatrice, anche domestica, visto che la sua consistenza renderebbe molto diffcile o quasi impossibile l’impasto a mano); ultima ma non per importanza è sicuramente la frolla ovis mollis, ovvero frolla nella quale si utilizzano tuorli d’uovo sodi e setacciati, con questa frolla si ottengono dei biscotti e pasticcini friabilissimi, quasi farinosi, un risultato di fine pasticcerie (ottimi per ottenere cuori di bue o occhi di bue a seconda della regione dove vi trovate).

Ingredienti:

  • 190 g. di burro
  • 125 g. di zucchero
  • 325 g. di farina
  • 1 uovo intero
  • 2 tuorli
  • vanillina e scorza di limone q.b.

Procedimento:

Impastate il burro con lo zucchero (meglio in un mixer elettrico, senza frusta), quando avrete un composto ben omogeneo incorporatevi le uova poco alla volta; impastate bene, fino a quando tutte le uova saran ben amalgamate, quindi aggiungete gli aromi ed infine la farina.

Quando la farina è stata “presa” del tutto, formate una palla e lasciate riposare qualche minuto (preferibilmente in frigorifero). A questo punto l’impasto della pasta frolla è pronto per essere utilizzato ed infornato, quindi provate a fare una bella crostata alla nutella come quella della foto e di sicuro non rimarranno neanche le briciole.

Tags:  

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*