Menù della vigilia di Natale

Domani è la vigilia di natale e come tradizione vuole, ci aspetta il classico cenone che ci accompagnerà al natale 2013, ma cosa preparare per la cena che ci porterà ospiti a casa? Questa è la domanda che martella le nostre testa da diversi giorni ed ecco che vi proponiamo una possibile alternativa ai soliti piatti che compongono il tradizionale cenone della vigilia.

Coppette ai gamberi

Le coppette ai gamberi sono uno degli antipasti di Natale più classici e anche più facili da fare. Decorativi e raffinati, li serviamo in coppette preparate con la pasta sfoglia o la pasta fillo riempite con un base di formaggio fresco.

Coppette ai gamberiIngredienti per 6 persone:

– 1 confezione di pasta sfoglia;
– 6 code di gambero (o 12 gamberetti sgusciati);
– sale e pepe q.b.;
– olio extra vergine d’oliva;
– 1 mazzetto di aneto per decorare;
– 1 limone;
– 1 cucchiaio di capperi (dissalati);
– 100 gr di formaggio fresco spalmabile;

Procedimento:

Se utilizzate la pasta fillo disponete due o tre fogli sovrapposti, perpendicolari uno all’altro in modo che siano sfalzati. Poi tagliate dei quadrati secondo la grandezza delle coppette che volete realizzare. Regolatevi in base agli stampini. Cuocete innanzitutto i gamberi in due dita di acqua leggermente salata, oppure in microonde. Scolateli e tenete da parte. Accendete il forno a 180°. Stendete la pasta sfoglia (o la fillo come detto sopra) e ritagliate dei quadrati. Imburrate leggermente il fondo esterno degli stampini capovolti oppure l’interno degli stampini se utilizzate la placca per muffin. Sistemate i quadrati di pasta sfoglia sul dorso degli stampini capovolti (o all’interno della placca da muffins) infornate e fate cuocere per 10/15 minuti.  Nel frattempo in una ciotola lavorate il formaggio con 1 pizzico di sale e pepe, 1 cucchiaino di olio e i capperi. Ricavate dei fili di scorza dal limone. Tagliate il limone in fettine sottili e poi in triangoli. Sfornate le coppette di sfoglia, lasciate stiepidire poi togliete dagli stampini e procedete a comporle distribuendo un po’ di formaggio, la coda di gambero, alcuni capperi e un triangolino di limone. Decorate le coppette ai gamberi con un rametto di aneto e qualche filo di scorza. Servite leggermente tiepidi.

Capesante al pepe rosaCapesante al pepe rosa

Oggi vi presentiamo la ricetta per realizzare un antipasto molto chic e raffinato, si tratta delle capesante al pepe rosa, un piatto davvero squisito che potete inserire in un menù a base di pesce. Per realizzare questa ricetta se potete usate le capesante fresche, dato che in totale faremo una sorta di carpaccio con cottura con il succo di limone forse è meglio non rischiare. Provate questa ricetta e fateci sapere mi raccomando!

Ingredienti per 4 persone:

– 16 capesante scongelate;
– 1 mazzetto di erba cippolina;
– 3 limoni;
– 1 dl di panna;
– 30 gr di burro;
– Pernod q.b.;
– Sale q.b.;
– pepe rosa  q.b.

Procedimento:

Prendete le capesante e dividete la noce (parte bianca) dal corallo (quella arancione). Tagliate la noce a fettine e mettetele in un piatto, aggiungete il sale, il pepe rosa pestato e il succo di 2 limoni, coprite con la pellicola e ponete in frigorifero. Tritate i coralli e poi rosolateli in un tegame con il burro, aggiungete uno spruzzo di Pernod, fatelo evaporare e poi aggiungete la panna e il sale, cuocete per circa 2-3 minuti. Tagliate il limone a fettine e poi a spicchietti. Mettete le capesante nei piatti e decorate con la salsa tiepida, l’erba cipollina tritata, le fettine di limone e qualche chicco di pepe rosa.

Conchiglie al ragu di tonno su passata di piselliConchiglie al ragù di tonno su passata di piselli

Per i primi, inevitabilmente si scelgono quelli a base di pesce ed una buona alternativa ai soliti piatti del cenone potrebbe essere rappresentata da questi conchiglioni ripieni al ragù di tonno che non solo stuzzicheranno la vostra curiosità, ma anche il vostro palato ed vostro appetito.

Ingredienti  per 4 persone:
Per il passato di piselli:

– 200 gr di piselli freschi;
– 2 dl di brodo vegetale;
– 20 gr di cipolle bianche;
– 2 gr di prezzemolo;
– 30 ml di olio extra vergine d’oliva;
– sale e pepe q.b.

Per il ragù di tonno:

– 150 gr di tonno fresco;
– 5 gr di aglio;
– 40 ml di olio extra vergine d’oliva;
– 20 gr di cipolle bianche;
– 40 gr di pomodoro cubettato;
– 1 gr di timo fresco;
– 50 ml di fumetto di pesce di scoglio;
– 100 gr mozzarella di bufala campana;
– 20 gr Pecorino grattugiato;
– 1 bustina di zafferano;
– sale e pepe q.b.

Per la finitura:

– 20 gr pomodori  secchi;
– 40 gr piselli freschi  cottati;
– 320 gr conchiglioni.

Procedimento:
Per la farcia di tonno:

versare l’olio in una padella  e rosolare  il tonno cubettato dopo averlo condito con sale,pepe e  timo lasciandolo rosa all’interno. Togliere il tonno dalla padella e metterlo da parte in caldo. Nella stessa padella stufare la cipolla, aggiungere il brodo di pesce e dopo il pomodoro lasciando cuocere 2 minuti, quindi unire il tonno e spegnere il fuoco per fare raffreddare il tutto. Appena freddo aggiungere la mozzarella tagliata a cubettini e aggiustare di sale e pepe.

Per i conchiglioni:

cuocere la pasta in abbondante acqua salata assieme allo zafferano, scolarla e lasciarla raffreddare. Farcire la pasta con il ragù di tonno aiutandosi con un cucchiaio. Sistemare la pasta in una teglia unta d’olio, spolverare con pecorino e un filo d’olio.

Per il passato di piselli:

in un pentolino versare l’olio e stufare la cipolla ,aggiungere i piselli e lasciare insaporire per due minuti, versare il brodo, la maggiorana e continuare a cuocere per 10 minuti circa. Frullare il tutto ad immersione e passare al setaccio eliminando la pellicina dei piselli.

Finitura e presentazione del piatto:

Gratinare la pasta in forno a 200°C per 4 minuti circa. Versare la passata di piselli in 4 piatti fondi sistemare su ognuno tre conchiglie e decorare con julienne di pomodoro secco, stecche di maggiorana e timo fritti e delle gocce di mosto cotto assieme ai piselli interi.

Ravioli di pesce al vaporeRavioli di pesce al vapore

Primo piatto semplice e al tempo stesso buonissimo per portare un pò di Cina sulle vostre tavole. Useremo varie verdurine e brodo, un piatto delizioso da provare subito.

Ingredienti  per 4 persone:

– 300 gr di ravioli cinesi di pesce;
– ½  porro;
– ½  cucchiaino di semi di cumino;
– 125 gr di cavolo cinese;
– 1 carota;
– 1 costa di sedano;
– 50 di brodo fatto con il dado;
– 4 cucchiai di olio di oliva;
– 10 gr di farina;
– noce moscata grattugiata;
– sale;
– pepe.

Procedimento:

Pulite il cavolo e tagliatelo a listarelle sottili con un coltello ben affilato, lavate in acqua fredda e scolatelo, poi asciugatelo. Togliete la parte esterna del porro e le radichette poi togliete la parte fredde e tritate quella bianca con la mezzaluna. Pulite e grattate le carote e togliete i filamenti esterni del sedano poi tritatelo assieme alla carota. In un tegame capiente mettete l’olio e il trito di verdure fate cuocere per 5 minuti e poi aggiungete il cavolo e continuate la cottura per altri 5 minuti, aggiungete la farina e mescolate, poi versate il brodo caldo poco per volta, aggiungete sale e pepe e poi spolverizzate con la noce moscata e continuate la cottura per altri 10 minuti. Portate a bollore abbondante acqua salata, mettete sopra il cestello per la cottura al vapore e adagiate i ravioli di pesce disponendoli su un solo strato, mettete il coperchio e fate cuocere per 10 minuti. Mettete i ravioli in dei piatti e irrorateli con il condimento di verdure, spolverizzate con i semi di cumino e servite.

Filetto di cernia in crostaFiletto di cernia in crosta

Trattandosi del cenone della vigilia di natale, anche per i secondi il pesce è d’obbligo e la cernia in crosta che vi stiamo per proporre è talmente invitante che, una volta servita, vi diranno: “semplicemente perfetta”. Provare per credere.

Ingredienti per 4 persone:

– 4 filetti di cernia;
– 1 kg di patate;
– 1 kg di pomodorini freschi;
– Aglio;
– Prezzemolo;
– Sale e pepe q.b.;
– Olio extravergine d’oliva.

Procedimento:

Per preparare il filetto di cernia in crosta di pomodoro e patate, innanzitutto lavate e pulite bene il pesce. Lavate e tagliate a fettine molto sottili le patate e a spicchi i pomodorini freschi. In una teglia da forno versare un filo d’olio extravergine di oliva, due spicchi d’aglio e disporre le cernie una accanto all’altra, ricoprendole con uno strato di patate fino a che siano completamente nascoste e aggiungere i pomodorini e una manciata di prezzemolo fresco. Infornare i filetti di cernia in crosta a 180 gradi per circa 30 minuti, in base alle dimensioni del pesce. Salare e pepare a piacimento.

Spiedini di NataleSpiedini di Natale

Come secondi piatti di pesce per Natale potere proporre gli spiedini di mazzancolle al lime, miele e semi di papavero e un tradizionale fritto misto di calamari e gamberi accompagnato da delicata e leggera salsa di maionese e yogurt.

Ingredienti per 8 porzioni:

– 32 mazzancolle;
– 1 cucchiaino di maizena;
– 6 lime (2 spremuti e 4 da cui ricavare 24 fettine);
– 1 bicchiere di acqua;
– 2 cucciai di miele;
– 2 cucchiaini di semi di papavero e 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Procedimento:

Togliete il carapace alle mazzancolle lasciando però la coda e tagliate 4 lime a fettine. Dopo di che, infilate in uno spiedino 4 mazzancolle intervallandole con una fettina di lime (per un totale di 4 mazzancolle e 3 fettine di lime). In un tegame scaldate l’olio e, quando sarà ben caldo, fate saltare gli spiedini per circa 30 secondi per lato. Aggiungete il miele e fate caramellare per bene da ambo i lati. Spolverate gli spiedini con dei semi di papavero e toglieteli dal tegame conservandoli al caldo. Nello stesso tegame aggiungete al fondo di cottura il succo di 2 lime e fate ridurre il tutto a fuoco vivace per qualche istante. Sciogliete la maizena nell’acqua e versatela insieme al vino nel tegame mescolando bene il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. Infine, servite gli spiedini di mazzancolle con questa crema ancora calda.

Treccia di NataleTreccia di Natale

Concludere un cenone di Natale senza il dolce sarebbe un delitto, ma perchè limitarsi al solo panettone o al pandoro? Esistono molti altri dolci adatti per l’occasione e la treccia di natale, con il suo ricco ripieno, ne è un classico esempio.

Ingredienti per 12 persone:

Treccia: 

– 500 gr di farina speciale per dolci lievitati;
– 120 gr di burro;
– 80 gr di zucchero;
– 25 gr di lievito di birra;
– 3 tuorli
– Un arancia;
– latte
– sale

Farcia e guarnizione:

– 40 gr di albicocche secche;
– 40 gr di fichi secchi;
– 40 gr di  uvetta;
– 40 gr di mandorle pelate;
– 40 gr di canditi;
– 15 gr di gherigli di noce;
– 15 gr pinoli;
– 2 tuorli;
– 2 savoiardi;
– buccia di limone;
– zucchero a velo.

Procedimento:

Preparate la pasta biscotto: rompete le uova in una ciotola e montatele con un pizzico di sale e lo zucchero finché saranno spumose e biancastre. Unitevi delicatamente la farina setacciata con la fecola, facendola scendere a pioggia da un setaccino. Stendete l’impasto a forma di rettangolo sulla placca del forno coperta da un foglio di carta oleata imburrata sopra e sotto. Infornate per 10′ a 190°. Rovesciate la pasta su uno strofinaccio e lasciatela intiepidire. Spalmatela con la confettura e con l’aiuto dello strofinaccio arrotolate il biscotto su se stesso, formando il tronchetto. Montate ben ferma la panna, spalmatela sul tronchetto e rigatelo con i rebbi di una forchetta. Spolverizzate di cacao e guarnite a piacere, formando un disegno con i canditi.

Lalbero dolce di NataleL’albero dolce di Natale

Se poi volete un dolce strettamente più natalizio e aderente alle festività, ma che sia al tempo stesso anche molto buono, allora l’albero dolce di Natale è il dolce che fa per voi. Si tratta di una ghiottissima torta a forma di albero di natale che sicuramente andrà a ruba.

Ingredienti :

Per l’impasto:

– 12 uova;
– 140 gr di nocciole;
– 140 gr di mandorle;
– 280 gr di zucchero;
– 120 gr di pangrattato;
– Caffè: 3-4 tazzine

Per la crema di farcitura:

– 180 gr di cioccolato fondente;
– 200 gr di zucchero a velo;
– 4 tuorli d’uovo;
– Caffè: q.b.
– 200 gr di burro.

Procedimento:

Iniziate con l’impasto: tritate le mandorle e le nocciole e sbattete i tuorli di 12 uova con 140 grammi di zucchero. Continuate fino ad ottenere un composto denso e cremoso e poi unite la frutta secca tritata.

Aggiungete al composto di uova e frutta secca il pangrattato e mescolate bene gli ingredienti. Montate a neve 12 albumi con 140 grammi di zucchero ed uniteli al composto precedentemente ottenuto. Imburrate e infarinate uno stampo a forma di albero e al suo interno versate l’impasto. Fate cuocere la base della torta in forno già caldo a 160° per circa 45 minuti. A questo punto preparate la crema per la farcitura. Fate sciogliere 180 grammi di cioccolato a pezzi in un pentolino insieme al caffè. Con l’aiuto di un mixer, lavorate il burro, con lo zucchero a velo e i tuorli. Quando il composto sarà ben omogeneo aggiungete il cioccolato fuso ed amalgamate bene gli ingredienti. Seguite lo stesso procedimento e utilizzate gli stessi ingredienti (ad eccezione del caffè) per preparare la crema di copertura. Quando la base della torta sarà cotta, tagliatela a metà facendo attenzione a non danneggiarla e bagnatela leggermente con un po’ di caffè. Farcite con la crema e coprite il tutto con l’altro strato di torta. Infine, ricoprite la torta con la crema di copertura.

Per ricreare gli aghi dell’abete utilizzate i lembi di una forchetta per disegnare delle righe sulla superficie della torta. Inoltre, potete abbellire il dolce Albero di Natale con confettini, palline di zucchero, stelline di cioccolato, glassa colorata e altri ingredienti a piacere. Infine, per bagnare la base della torta, potete anche sostituire il caffè con una bagna di acqua, zucchero e vaniglia.