Stufato di pesce

Lo stufato è un secondo piatto tipico della Italia del Nord. È anche conosciuto come brasato. Quando lo stufato è tagliato in piccoli pezzi prende il nome di spezzatino. Indubbiamente questo piatto è conosciuto in tutto il paese da nord a sud, ma cosa succede se sostituiamo la carne con il pesce? La risposta la troviamo nella ricetta che vi proponiamo oggi.

Ingredienti per 6 persone:

2 Kg di pesce misto a scelta (rombo, orate, branzino, scorfano)
3 cipolle,
pomodori 500 g,
2 peperoni verdi,
3 spicchi d’aglio,
vino bianco 200 g,
olio d’oliva 50 g,
4 patate,
alloro,
prezzemolo,
peperoncino,
noce moscata,
sale e pepe q.b.

Procedimento:

Squamate i pesci ed eviscerateli. Lavateli bene e tagliateli a pezzi più o meno regolari. Pelate le patate e tagliatele a fette. Lessatele per 5 minuti in acqua salata e scolatele. Tagliate a fette il peperone mondato dei semini, i pomodori e le cipolle. In una padella a bordi alti unta con poco olio sistemate uno strato di cipolla, uno di peperoni e uno di pomodori.
Cospargete con aglio tritato, sale, pepe. Coprite con fette di patate e alcuni pezzi di pesce. Versate un filo d’olio e di vino bianco e proseguite a strati fino all’esaurimento degli ingredienti. Alla fine, versate l’olio e il vino rimasti e cospargete con un po’ di peperoncino e di noce moscata. Unite l’alloro e il prezzemolo. Coprite la padella e cuocete a fuoco lento per circa 30 minuti.

Tags: