Pappardelle con sugo di agnello e peperoni

In Sicilia, come nel resto del mondo, gli agnelli vengono allevati principalmente per la carne, solo una parte viene infatti allevata per essere destinata alla riproduzione. È tradizione diffusa in molte zone d’Italia mangiare carne d’agnello nel giorno di Pasqua, l’agnello è del resto l’animale sacrificale per eccellenza nelle culture che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. La carne di pecora ha un sapore caratteristico, gradevole, soprattutto se l’agnello è molto giovane e di media costituzione.

In molte zone dell’Italia centrale l’agnello da latte, cioè con poco più di un mese di vita, da molti preferito per la carne tenera, è chiamato abbacchio. L’industria legata a questi animali occupa un ruolo primario in Sardegna, ma è rilevante anche in Abruzzo, Molise, Lazio, Sicilia, Toscana, Campania, Basilicata, Marche e Calabria. Ognuna di queste regioni ha sviluppato una propria tradizione gastronomica legata a questo tipo di carne ed i piatti che ne prevedono l’utilizzo sono svariati. Oggi vi presenteremo uno di questi piatti abbastanza comune e quindi diffuso in Sicilia.

Ingredienti per 4 persone:

500 g di pappardelle,
400 g di polpa di agnello,
1 cipolla,
1 spicchio d’aglio,
400 g di pomodori pelati,
vino bianco,
alloro,
maggiorana,
1/2 peperone rosso,
giallo e verde,
peperoncino,
pecorino grattugiato,
olio, sale e pepe q.b.

Procedimento:

Far rosolare con l’olio la cipolla e l’aglio tritati e farvi dorare la polpa d’agnello a pezzetti: bagnare col vino e farlo evaporare. Unire i pomodori, l’alloro, la maggiorana e il peperoncino, salare, pepare e cuocere 1/2 ora. Tagliare i peperoni a listarelle e farli saltare in padella con olio, sale e pepe. Lessare la pasta al dente, condirla con i peperoni, il sugo d’agnello e il pecorino.

Tags:  

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*